Fara San Martino: festa per i 60 anni di sacerdozio di don Aldo De Innocentiis

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1755

Fara San Martino si appresta a festeggiare i 60 anni di sacerdozio di don Aldo De Innocentiis con un programma sobrio ma al tempo stesso ricco di presenze e ospiti importanti.
Mons. Aldo De Innocentiis, è parroco di Fara San Martino dal 1946 ininterrottamente ed ha battezzato qualcosa come 1500 nuovi nati in paese.
«Ha accompagnato tre generazioni, sposando i nonni di quei bimbi che, nella Chiesa Parrocchiale di San Remigio, oggi battezza e addirittura sposa», ha spiegato il sindaco Antonio Tavani, «ha scritto diversi libri, e da uno di essi è stato tratta la rievocazione storica “il visitatore” messa in scena quest'estate a Fara.

Il Comune di Fara San Martino ha predisposto il seguente programma di celebrazioni in Piazza Municipio:

- Alle ore 16.30 Consiglio Comunale Straordinario congiunto tra le Amministrazioni Comunali di Fara e Rapino, a conclusione di una iniziativa comune chiamata “3 e 11 settembre, non dimenticare perché non accada mai più”; saranno ricordate con gli interventi degli ospiti e delle autorità le tragedie di New York e di Beslan, che hanno provocato 3380 vittime innocenti, sacrificate ai vili atti terroristici noti a noi tutti; è una iniziativa che vuole sensibilizzare alla pace, alla tolleranza, alla fratellanza e alla giustizia sociale, tutte cose di cui si sente un gran bisogno; sono previsti gli interventi dei Sindaci di Fara Antonio Tavani e di Rapino Rocco Micucci, di Don aldo De Innocentiis, del Vescovo di Chieti e Vasto Mons. Bruno Forte, di tutte le autorità politiche che interverranno

- Alle 17.30 ci sarà la Santa Messa concelebrata dal Vescovo, da Don Aldo e da Don Emiliano; quest'ultimo assumerà ufficialmente questo giorno l'incarico di parroco vicario di Fara San Martino; interverrà il Coro della Scuola Civica di Fara San Martino

- Alle 18.30 con la Banda di Archi ci si porterà in corteo nei pressi della Villa Comunale per scoprire l'opera in pietra dell'artista Ettore Altieri “Un fiore per la vita” donata dall'Amministrazione Comunale di Rapino e collocata in ricordo delle vittime di New York e Beslan, e soprattutto a monito duraturo per la pace nel mondo

- Alle 19.30 rinfresco in piazza

- Alle 20,00 esibizione di danza classica da parte delle bambine della Scuola di Danza di Fara di Luciana De Sanctis

- Alle 21.30 chiusura con l'esibizione della Corelli Chamber Orchestra diretta dal Maestro Manfredo Di Crescenzo che farà eseguire musiche di Joplin, Piazzola, Albeniz e alcuni classici napoletani

11/09/2006 9.50