Eugen Indjic , allievo di Rubinstein, in concerto ad Atri

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1541

Eugen Indjic, pianista franco-americano, allievo prediletto del grande Arthur Rubinstein che lo ha seguito fino alla sua scomparsa, terrà un eccezionale concerto sabato 2 settembre alle ore 21,30 presso il Teatro Comunale di Atri nell'ambito del 7° Festival Europeo dei Duchi d'Acquaviva. Si tratta del primo dei tre concerti, seguiranno il Trio d'Archi ed il sassofonista Claude Delangle, della terna musicale che concluderanno la terza ed ultima sessione del festival europeo di musica classica della città ducale. Si tratta di un appuntamento importantissimo, per il pubblico e per i corsisti dei master meeting di piano, i quali potranno assistere ad un concerto che già si preannuncia intenso ed unico. Eugen Indjic, di origine slava, ha iniziato gli studi di pianoforte sotto la guida del pianista russo Alexander Borovskij, per proseguirli eccezionalmente con il grande Arthur Rubinstein. A soli 18 anni è stato invitato da Eric Leinsdorf a suonare il Secondo concerto di Brahms con la Boston Symphony. Ha continuato i suoi studi all'Università di Harvard dove ha ottenuto il diploma “cum laude”. Dopo aver vinto il primo premio in alcuni fra i maggiori concorsi internazionali quali lo Chopin, Leeds e Rubinstein, ha suonato in tutto il mondo come solista e con i più grandi direttori d'orchestra. In occasione dell'Anno Chopin è stato invitato dal concorso di Varsavia a partecipare ad una serie di registrazioni dell'opera completa del compositore polacco trasmesse dalla televisione francese. Il suo concerto con l'Orchestra della Radio Polacca, realizzato per la commemorazione dei 150 dalla morte di Chopin, è stato trasmesso in tutti i paesi del mondo. Alle sue tournée alterna la partecipazione come membro di giuria nei maggiori concorsi internazionali. Ha effettuato molte incisioni discografiche di Chopin, di Debussy e di Stravinskij.

02/09/2006 8.40