Due generazioni di Tamburro a confronto al museo Colonna

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7228

PESCARA. Si terrà Giovedì 11 Novembre a partire dalle ore 18,00 presso l’auditorium del Museo d’Arte Moderna “ Vittoria Colonna ” di Pescara l’inaugurazione della Mostra di Pittura di Antonio e Marco Tamburro.  L’esposizione è ideata, promossa ed organizzata dall’Associazione Culturale U.F.FA – Comunicazione Alternativa-  che annovera fra i suoi componenti appassionati d’arte post moderna come Fabio Trisi, Fabio Diodato ed Ugo Marinelli ed ha goduto del supporto dell’Assessorato alla Cultura, della Presidenza del Consiglio, del Sindaco del Comune di Pescara, della Presidenza alla Provincia di Pescara e del contributo spontaneo di alcune realtà dell’imprenditoria locale.

 La mostra resterà al Colonna di Pescara dall'11 novembre al 10 dicembre 2010.

 I due artisti - Antonio e Marco - padre e figlio,  declinano in modi opposti l'arte post-moderna partendo il primo – che è stato annoverato dal mensile Arte di Mondadori fra i protagonisti della pittura contemporanea italiana insieme a Schifano, Burri ,Sughi e Calabria -  da un approccio colto e compiuto che trova nella tavolozza dei colori una suggestiva facilità espressiva;  Marco -definito da alcuni critici visionario dell'esistente- fa emergere nel caos in bianco e nero delle sue produzioni alcuni bagliori di luce fotografica.  Il titolo della mostra sarà appunto: Antonio e Marco Tamburro, dal colore al bianco e nero, due generazioni a confronto.

I loro dipinti sono apprezzati da esperti e amanti della pittura contemporanea perché riflettono in pieno l'innovazione e l'evoluzione dell’arte post moderna e hanno quel tocco di originalità e di creatività decisamente fuori dal comune. Il colore, poi, è il leit motiv della mostra dove le pennellate rapide rendono i quadri ancora più comunicativi e suggestivi.

I due artisti mostrano nella loro pittura «uno spessore interiore e una profondità d’animo, un sentire “non da tutti”, che cattura chi si imbatte nelle loro opere. Antonio e Marco seppur diversi, hanno saputo, chi in un modo, chi in un altro, conquistare il consenso del pubblico e l’apprezzamento della critica». Durante l’inaugurazione l’attore pescarese Federico Rosati declamerà dei versi di Gabriele D’Annunzio sulla poetica e sull’estetica dell’arte. Presenzierà il campione di ciclismo Danilo Di Luca che nel 2008 ha ricevuto, in occasione della vittoria del Giro d’Italia del 2008, una tela del maestro Antonio Tamburro.

09/11/2010 8.52