Il protagonista della storia di "Hotel Rwanda" a Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1487

TERAMO. S’intitola “Due strade una realtà… Mani tese per l’Africa” l’iniziativa promossa dalla Commissione Pari Opportunità e in programma sabato 28 aprile, alle ore 17, nella sala polifunzionale di via Comi.
Previste la proiezione del film “Hotel Rwanda”, alla presenza del protagonista della vicenda raccontata nella pellicola, Paul Rusesabagina, conosciuto anche come lo Schindler africano, e la presentazione del suo libro autobiografico, intitolato “An ordinary man”.
La storia contenuta nel film e nel libro narra la tragedia del popolo Tutsi, che nel 1994 conobbe sulla propria pelle il tentativo degli Hutu di annientarlo. L'Hotel Rwanda è in realtà l'Hotel des milles collines, situato a Kigali, capitale del Ruanda, che fu trasformato dal direttore, Paul Rusesabagina (peraltro di etnia hutu), in luogo di rifugio per centinaia di tutsi perseguitati.
Il programma prevede, dopo i saluti del presidente della Provincia Ernino D'Agostino e della presidente della Cpo Germana Goderecci, gli interventi dell'assessore alla Cultura Rosanna Di Liberatore e della Consigliera di parità Bianca Micacchioni.
«Abbiamo voluto questo incontro – è il commento della presidente della Cpo, Germana Goderecci – soprattutto perché vogliamo approfondire i temi legati alla violenza che le donne subiscono in guerra e, in particolare, il fatto che lo stupro viene putroppo utilizzato come arma per cercare di piegare le coscienze di un'intero popolo. Si tratta di un tema troppo spesso sottovalutato, che invece è strettamente legato all'attualità e ai diritti umani calpestati. Le donne pagano un prezzo pesante anche in occasioni tragiche come queste”.
All'iniziativa, organizzata dalla Cpo insieme all'assessorato alla Cultura e all'ufficio della Consigliera di parità, parteciperanno i rappresentanti delle associazioni “Aiutiamoli a vivere”, “Azione Africa” e “Il Cenacolo degli Angeli”, promotrici dell'evento a livello regionale. Quello di sabato, infatti, è l'ultimo di una serie di incontri che Paul Rusesabagina, a partire da oggi, ha in programma con rappresentanti istituzionali e associazioni a Guardiagrele, nel Chietino, e a Pescara.

26/04/2007 13.44