"La Memoria" eventi di arte, cultura e tradizione a Nocciano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1725

NOCCIANO – Giunge alla sua IV edizione la manifestazione denominata ‘La memoria', evento promosso dall'associazione culturale ‘Noccianover' in collaborazione con l'Ente museo delle arti Castello di Nocciano e le associazioni ‘Catignanopolis' e ‘I cavalieri di Nocciano'.
A sponsorizzare invece il tutto, la Provincia di Pescara, il comune di Nocciano e la Regione Abruzzo, assessorato all'agricoltura.
L'apertura della rassegna è prevista per il 29 aprile con la mostra di prodotti vinicoli e oleari che prevede, quest'anno, sei espositori.
Nelle sale espositive del Castello di Nocciano è possibile, invece, già visitare la mostra di arte contemporanea ‘La sottile linea che separa le arti applicate dall'arte' la quale, oltre alla presenza di sei artisti di livello nazionale ed internazionale, comprende anche un omaggio al maestro ceramista Giorgio Saturni e una sezione dedicata agli Istituti statali d'arte della regione.
Sempre nella giornata di domenica 29, alle 15.30, ci sarà un omaggio ai carabinieri caduti a Nassiriya con un concerto della fanfara delle forze dell'ordine. Il 30 aprile sarà la volta della ‘Giornata degli antichi mestieri' con stands fieristici, allestimento di botteghe contadine e momenti musicali con i gruppi folcloristici ‘Lu Sandandunijre' e ‘Ammezz'all'ara'. Infine, il primo maggio, ci sarà la fiera del bestiame, l'esposizione di attrezzi agricoli e tradizionali e le performance dei carabinieri a cavallo. Arte, cultura, tradizione e memoria animeranno, durante il lunghissimo ponte festivo, il caratteristico comune di Nocciano. Soddisfatti del fittissimo calendario il sindaco di Nocciano, Roberto Di Gabriele, l'assessore alla cultura Vincenzo Palumbo e il presidente dell'associazione ‘Noccianover', Angelo Riccitelli il quale ha dichiarato: “Un pacchetto d'iniziative rivolte ad ogni tipo di visitatore: dall'appassionato d'arte al conoscitore del mondo agricolo ai bambini”.
Ivan D'Alberto 26/04/2007 8.45