Eremi rupestri e chiese romaniche, i «tesori abruzzesi» spiegati agli studenti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3365


PESCARA. Un ciclo di incontri di formazione sul patrimonio storico ed artistico regionale dedicato agli alunni delle scuole pescaresi e realizzato con documentari e seminari introduttivi da parte degli autori. E' l'iniziativa promossa dall'assessorato all'Istruzione, guidato da Vincenzo Fidanza, e presentata questa mattina a Palazzo dei Marmi. L'iniziativa, oltre che ai giornalisti è stata illustrata anche ai presidi dei nove istituti che hanno aderito: si tratta del Liceo scientifico “D'Ascanio” di Popoli, dell'Istituto d'arte “dei Fiori” e del liceo “da Penne” entrambi di Penne, dell'Istituto “Alessandrini” di Montesilvano, dell'Istituto professionale “Di Marzio”, dell'Istituto d'arte “Bellisario”, dell'Istituto commerciale “Michetti”, del Liceo classico “d'Annunzio” e del Liceo artistico “Misticoni” tutti di Pescara.
Nel dettaglio, i dvd sono 12 della durata di 15 minuti, tutti curati da Danilo Madonna e Tiziana Perrone, della società di produzioni televisive Coart nata vent'anni fa a Pescara. Tre dei filmati sono dedicati agli eremi celestiniani: San Giovanni All'Orfento, San Bartolomeo in Legio e Sant'Onofrio al Morrone. Gli altri nove sono sugli edifici di culto dell'arte romanica: Santa Maria d'Arabona a Manoppello, San Bartolomeo apostolo a Carpineto della Nora, San Giovanni in Venere a Fossacesia, San Pelino e Sant'Alessandro a Corfinio, Santa Maria del Lago a Moscufo, San Clemente a Casauria a Castiglione a Casauria, San Venanzio all'Aterno a Raiano, San Pietro ad Oratorium a Capestrano e San Tommaso di Caramanico a Caramanico. «Abbiamo pensato a questo modo comodo e coinvolgente di far conoscere agli studenti le bellezze del Pescarese e più in generale dell'Abruzzo -veri tesori storico-artistici- per non farle passare in secondo piano», ha spiegato Fidanza. «Ora verrà predisposto un calendario con le date, che potranno essere sia di mattina che di pomeriggio, in cui faremo vedere questi video alle classi», ha aggiunto Madonna.
15/03/2007 15.36