San Valentino, un seminario sulla valorizzazion del territorio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1826

SAN VALENTINO IN ABRUZZO CITERIORE (PE). Paesi interi totalmente spopolati, accanto a territori eccessivamente antropizzati. Gioielli artistici ed architettonici dimenticati o, peggio ancora, lasciati all’incuria e al degrado. Piani di colore e di arredo urbano totalmente disattesi ed assenza di progetti integrati.
Dal turismo sostenibile alle nuove tecnologie della promozione territoriale, dalla storia alle tradizioni enogastronomiche, è possibile raccontare il territorio pescarese attraverso il patrimonio storico e la valorizzazione del paesaggio, guardando con occhio critico a possibili strategie di sviluppo? È possibile recuperare un centro storico, una piazza ed un antico edifico, con interventi che esulino da mere ristrutturazioni ed adeguamenti architettonici?
Di queste e di altre interessanti ipotesi si discuterà nel corso del seminario di studi in programma, il 2 marzo, a San Valentino in Abruzzo Citeriore nella Sala Convegni di largo San Nicola, alle 18.30. L'iniziativa, promossa dall'associazione culturale pescarese “Aria Nuova”, con la partenership della società consortile “Terre Pescaresi” e delle onlus “Byblos” e “We Mobile you”, è al suo secondo ed ultimo appuntamento, dopo quello di Montebello di Bertona.
Il filo conduttore del convegno sarà quello di sensibilizzare l'opinione pubblica, il sistema delle imprese, il mondo accademico e, soprattutto, la Pubblica Amministrazione, rispetto all'importanza di lavorare “seriamente” e costantemente al recupero e alla valorizzazione del patrimonio storico abruzzesi, pensando a progetti integrati.
«I seminari si propongono di presentare a tutti coloro che vi parteciperanno delle concrete soluzioni progettuali per rilanciare l'entroterra pescarese», ha puntualizzato il presidente di Aria Nuova Angelo D'Ottavio.
Relatori dell'incontro (ad ingresso libero ed aperto alla cittadinanza) saranno, l'architetto e storico dell'arte Francesco Nuvolari la cui prolusione verterà su “recupero e valorizzazione del territorio e del patrimonio”; il professor Francesco Crivelli che parlerà di “turismo sostenibile ed economia”, l'avvocato Lorenzo Ronca che approfondirà gli aspetti della “riforma dei beni culturali”, il responsabile tecnico di “Riviera Communication” Roberto Santuccione che puntualizzerà la tematica “nuove tecnologie e promozione territoriale” ed il presidente di “Terre Pescaresi” Luigi Minnucci che relazionerà sul “recupero delle dimore storiche per lo sviluppo del territorio.
«Le proposte di cui si discuterà a San Valentino», ha spiegato l'architetto Nuvolari, «sono il frutto di un attento studio fatto in collaborazione con alcune università italiane, avvocati, architetti, e con il contributo del giornalista inglese Philip Willan che, per primo, sul “The Guardian”, ha fatto meglio conoscere l'Abruzzo alle popolazione di lingua inglese».
A tutti gli amministratori presenti all' incontro, inoltre, sarà consegnato in omaggio il volume “Recupero e valorizzazione del territorio e del patrimonio storico”, edito da Byblos, che potrà entrare a far parte di biblioteche o fondi cittadini. Si tratta di trecentocinquanta pagine, con le illustrazioni e le fotografie dei borghi più belli d'Abruzzo, raccontati in ventuno saggi redatti da docenti, amministratori, funzionari, architetti e giornalisti.

28/02/2007 10.11