11 settembre 2001 e Mass media: le teorie "alternative" sbarcano all’Università

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1442

TERAMO. Il Medio Oriente e i mass media ma anche i temi legati alla violazione dei diritti internazionali, saranno al centro dei lavori di apertura della seconda edizione del Master Enrico Mattei in Medio Oriente, diretto da Claudio Moffa.
Da questa mattina sino a venerdì 2 febbraio, saranno presenti a Teramo ambasciatori, giuristi, giornalisti ed esperti del mondo mediorientale.
Domani, martedì 30 gennaio, alle ore 9, nella Sala delle lauree della Facoltà di Scienze politiche, Alessandro Aruffo, storico e politologo, terrà una relazione dal titolo “Gli stereotipi dell'Islam”. Seguirà l'intervento di Roberto Morrione, giornalista e opinionista su “Il ruolo delle news nei conflitti del Medio Oriente”.
Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, si discuterà dell'11 settembre. Dopo la proiezione del film “Inganno globale”di Massimo Mazzucco, Maurizio Blondet, direttore della rivista online Effedieffe, terrà un intervento dal titolo “11 settembre: le ombre di un colpo di stato”. A conclusione della giornata Claudio Moffa, direttore del Master, parlerà di “11 settembre, guerra all'Islam, Israele”.

29/01/2007 14.28