Le celebrazioni del giorno della Memoria

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3784

LA PROVINCIA DI CHIETI ED I 6 CAMPI DI CONCENTRAMENTO

''I luoghi della memoria e i campi di concentramento e le località di internamento della provincia di Chieti” è il tema scelto dall'assessorato alla cultura della Provincia di Chieti per celebrare il 27 gennaio prossimo la Giornata della Momoria. Il territorio della provincia di Chieti ospitò sei campi di concentramento, venti le località di internamento: per alcuni internati furono, la ''penultima tappa'' verso i campi di sterminio dell'Europa orientale.
Il 27 gennaio, nel corso di una cerimonia che si svolgerà nel palazzo della Provincia a Chieti, i sei Comuni (Chieti, Casoli, Lama dei Peligni, Lanciano, Tollo e Vasto) riceveranno ciascuno una lapide che verra' collocata nei luoghi che furono sedi dei campi di concentramento.


A VASTO

Il Comune di Vasto ha deciso di istituire da quest'anno per il Giorno della memoria una serie di celebrazioni in collaborazione con le scuole della città e la Provincia di Chieti.

Giovedì 25 gennaio ore 10 Politeama Ruzzi.
La Repubblica italiana ha riconosce ufficialmente il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", per ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

L'internamento civile in Abruzzo: Cortometraggio su Maria Eisenstein ebrea del campo di Lanciano, dettagli sul campo di concentramento di Istonio Marina Relatore Costantino Di Sante Presidente Istituto per la storia della Liberazione di Ascoli Piceno. Partecipano gli allievi Celebrazioni presso Liceo Classico "L.V.Pudente"
I giovani e la Shoah : "I Nomadi" e Auschwitz. Lettura, testimonianze, proiezioni. a cura degli insegnanti di storia.
Celebrazioni presso ISA Ist. Statale d'Arte La Shoah tra immagini e parole: Film "Train de vie" e lettura di testi a cura degli insegnanti dell'ISA

Venerdì 26 gennaio ore 10 Agenzia per la Promozione Culturale Pensieri, emozioni,voci che rompono il silenzio… A cura dell'Istituto Magistrale "Romualdo Pantini".
Partecipano gli allievi delle Magistrali, alcune classi terminali degli istituti della città e la cittadinanza;

Ore 16 Sala "Raffaele Mattioli"
Mostra sulla Shoah
A cura degli allievi del 1° e 3° circolo didattico. Apertura al pubblico fino a domenica 28 gennaio dalle ore 16 alle 20

Sabato 27 gennaio ore 10 Politeama Ruzzi IMI 8744: Documentario sugli Internati Militari Italiani (IMI) in Germania a cura del regista vastese Alessandro di Gregorio. Dibattito con l'autore. Partecipano gli allievi delle classi terminali degli istituti della città e la cittadinanza.
Sabato 27 gennaio ore 11 Sala Consiliare della Provincia Chieti Giornata della Memoria Consegna al Comune di Vasto di un'epigrafe da collocare sul luogo del Campo di Concentramento di Istonio Marina.
Domenica 28 gennaio ore 11 largo Stella Maris Vasto Marina Collocazione dell'Epigrafe a ricordo del Campo di Concentramento di Istonio Marina Partecipano autorità civili militari e religiose, la cittadinanza

23/01/2007 8.40

A L'AQUILA

25,26,27 gennaio 2007
L'Aquila, Castello Cinquecentesco, Sala del Gonfalone

La Soprintendenza PSAE, presenterà nei giorni 25, 26 e 27 gennaio, presso la Sala del Gonfalone del Museo Nazionale d'Abruzzo, il cortometraggio di Vittorio Pavoncello e Paolo Mancini Final Cut, un “racconto per immagini della storia che fu e di ciò che la memoria non può più far udire”.
Il video, che si avvale delle musiche di Marco Schiavoni e della voce recitante di Arnoldo Foà, è stato proiettato in Europa e in America e costituisce parte integrante delle celebrazioni per “Il Giorno della Memoria” che si svolgeranno a Roma, in contemporanea presso l'Auditorium dell'Ara Pacis il 25 gennaio.

LE INIZIATIVE DEL CONSIGLIO REGIONALE

Il programma delle iniziative prevede per giovedì 25 gennaio alle ore 17,00 presso la Sala Michetti del Consiglio regionale la proiezione del documentario di Alain Resnais “Notte e nebbia” del 1955.
Alle ore 17,30 convegno sul tema “L'inenarrabile, l'irrafigurabile. Conversazione sui limiti del discorso”.
Ai lavori interverranno Marino Roselli, Presidente del Consiglio Regionale; Carlo Sini dell'Università Statale di Milano, Rocco Ronchi dell'Università dell'Aquila, Ferdinando di Orio Rettore dell'Università dell'Aquila. I lavori saranno coordinati da Umberto Dante.
Per sabato 27 gennaio, con inizio alle ore 11,00 presso la Sala Michetti di Palazzo dell'Emiciclo sarà inaugurata una mostra dell'Accademia delle Belle Arti dell'Aquila sull'eccidio di Cefalonia e sull'Olocausto.
«Grazie ad una legge dello Stato (n. 211/2000) gli accadimenti di quel lontano 27 gennaio 1945 - ha proseguito Roselli - devono poter spingere alla riflessione attorno ad uno dei più grandi orrori della storia messo in atto freddamente dalla Germania nazista che rappresenta ancora oggi una delle pagine più crudeli della storia dell'umanità».

TORRE DE' PASSERI:

“Volevo solo vivere”Film e dibattito con gli studenti per non dimenticare


La memoria della Shoah, ma anche la ricerca storica e l'approccio documentale per conoscere e continuare a studiare una delle pagine più crudeli della storia dell'umanità.
Saranno le nove storie dei cittadini italiani sopravvissuti alla deportazione e alla prigionia nei campi di sterminio di Auschwitz e raccolte nel film-documentario di Mimmo Calopresti, “Volevo solo vivere”, ad introdurre la mattinata della “memoria” che si svolgerà nella palestra dell'istituto tecnico commerciale di via Einaudi (a partire dalle 10) e coinvolgerà oltre duecento persone tra studenti (dai 14 ai 18 anni) ed insegnanti, in ricordo dello sterminio perpetrato dai nazisti durante la seconda guerra mondiale.
La proiezione del film, realizzato da Calopresti visionando e selezionando centinaia di testimonianze in lingua italiana custodite negli archivi della Shoah Foundation Institute for Visual History and Education, rappresenta il primo segmento dell'iniziativa promossa dall'amministrazione comunale, alla quale seguiranno una tavola rotonda (ore 11.15) ed un dibattito con gli studenti (ore 12.15).
Dopo i saluti introduttivi del sindaco Antonello Linari, del Preside (professor Sergio Mezzanotte) e del Vicepreside (Professor Romano Sangiacomo) dell'Istituto tecnico commerciale e della dirigente Scolastica dell'Istituto comprensivo (professoressa Carla Zazzara), si darà il via agli interventi che dopo aver tracciato un quadro storico generale, si concentreranno sull'Abruzzo.
Anna Maria Lattanzio Calore (docente e presidente Consorzio universitario Val Pescara) proporrà un intervento su “Le Leggi razziali e l'Italia nella seconda guerra mondiale”, mentre Mario Setta (storico, sociologo e docente dell'università della Libera Età di Sulmona) offrirà un contributo sui “Campi di Concentramento e la Resistenza Umanitaria in Abruzzo”. Seguirà Don Giovanni Cianciosi (parroco di Torre De' Passeri) che approfondirà alcuni aspetti sul tema “La Chiesa e la Shoah”. Si darà infine ampio spazio al confronto e all'intervento degli studenti.

24/01/2007 10.26

L'INIZIATIVA DELLA SANGRITANA

Anche la Sangritana partecipa quest'anno alle manifestazioni promosse a Lanciano dall'Associazione Culturale “L'Altritalia” in occasione del “Giorno della Memoria”. Il momento clou delle iniziative si svolgerà infatti proprio all'interno della stazione ferroviaria di Lanciano che - nelle giornate di sabato 27 e domenica 28 gennaio –ospiterà il “Treno della Memoria”: alcuni carri merci d'epoca diventeranno la suggestiva cornice di una mostra documentaria curata da Caterina Serafini, che ha raccolto le riproduzioni di importanti documenti provenienti dagli archivi storici dei Comuni di Castel Frentano, Casoli e Lanciano.
In altri vagoni sono previste proiezioni video, narrazioni, installazioni artistiche e suoni che consentiranno al visitatore di fare “un viaggio” virtuale, ma molto suggestivo all'interno dei vagoni ferroviari, richiamando alla memoria le numerose testimonianze che rievocano il tema del trasporto verso i campi di concentramento.
Le installazioni sono curate da Nicola Antonelli, le narrazioni da Emanuela D'Ortona, i suoni da Stefano Barbati. Ma il programma delle iniziative è molto ricco e articolato: sempre nelle giornate di sabato e domenica, Domenico Maria Del Bello guiderà i visitatori in un percorso nei luoghi dell'antico ghetto ebraico di Lanciano.
L'appuntamento è alle 16 in piazza Plebiscito. Il 3 febbraio, invece, nei saloni della biblioteca comunale a Villa Marciani, sarà presentato un libro di Luciano Biondi.
Il volume raccoglie le memorie di Camillo Lanci di Frisa, internato in un campo di concentramento in Germania tra il 1943 ed il 1945. Il giorno dopo, sempre a Villa Marciani, Gabriele Tinari leggerà alcuni brani di un libro che raccoglie un intenso scambio epistolare tra un ebreo americano ed un tedesco, soci in affari e travolti dagli eventi della storia con l'avvento del nazismo.

24/01/2007 13.19

A PESCARA

Gli eventi inizieranno venerdì 26 gennaio, dalle ore 21 in poi, con il primo appuntamento presso l'Auditorium “Petruzzi” in Via Delle Caserme n. 22.
Qui si terrà il recital teatral-musicale intitolato “La Memoria di un sorriso”; ideato dal concertista abruzzese Davide Cavuti, autore anche degli stessi testi. La voce recitante è stata affidata all'attore Milo Vallone, mentre gli arrangiamenti musicali al maestro Francesco Lotoro. I brani che saranno proposti sono stati realizzati da musicisti ebrei deportati nei campi di concentramento; successivamente tali composizioni sono state trascritte per un quintetto d'archi, pianoforte e fisarmonica. Al recital parteciperanno anche un cantore, Paolo Candido e la soprana Libera Granatiera; l'appuntamento pescarese rappresenta la prima nazionale, la quale sarà seguita da altre date in Italia nel corso dell'anno. “La Memoria di un sorriso” è suddiviso in tre quadri: Il Trasporto (giorno in cui i deportati sono condotti nei campi di concentramento), Il Campo (momenti di vita all'interno dei ghetti nazisti) e Mai dimenticherò (descrizione della liberazione dei campi di concentramento).
Il tutto sarà preceduto da un prologo omaggio allo scrittore Primo levi, autore del celeberrimo “Se questo è un uomo”, nel ventennale della sua scomparsa. Sabato 27, invece, in collaborazione con il “Mediamuseum” e dalle 16 in poi, saranno proiettate, nella struttura museale, i cortometraggi “Mauthausen – Settembre 2005” di Luca Camillotto, “Auschwitz – Birkenau 1939 – 2004 di Gian Andrea Pagnoni, “La tregua”di Francesco Rosi, preceduta da un'intervista di Enzo Biagi a Primo Levi e “Volevo solo vivere” di Mimmo Calopresti. «Un pacchetto di eventi – ha concluso l'Assessore De Collibus – cui parteciperanno le scolaresche di Pescara, le quali potranno conoscere una tragedia che non va dimenticata e che invece deve essere meditata e soppesata con giudizio critico».
Ivan D'Alberto 25/01/2007 9.01

A PIANELLA

Prenderanno il via sabato prossimo, 27 gennaio, le iniziative organizzate dall'amministrazione comunale di Pianella per commemorare le vittime della Shoah e ricordare la tragedia dei campi di concentramento.
‘La Giornata della Memoria' si aprirà con la manifestazione ‘Parole, suoni, gesti, per non dimenticare', organizzata dal Comune in collaborazione con le scuole primarie e secondarie di primo grado di Pianella e Cerratina, con l'Istituto Comprensivo ‘Papa Giovanni XXIII' e con la Direzione didattica e che si articolerà in due momenti.
Il primo si svolgerà sabato mattina, 27 gennaio, a partire dalle 9.30, presso la palestra della scuola media di Pianella, alla presenza, tra gli altri, di tutti gli studenti, del sindaco, l'onorevole Giorgio D'Ambrosio, della giunta e del Consiglio municipale e delle autorità militari e civili. Nel corso della mattinata giovani e adulti proporranno momenti e spunti di riflessione sulla tragedia della Shoah e gli stessi studenti interpreteranno poesie e brani scritti da essi stessi sull'Olocausto.
«Tra l'altro – ha ricordato il consigliere Crisante – gli studenti di Pianella sono stati gli unici, in tutta la regione, a partecipare a un concorso letterario indetto dal Ministero della Pubblica istruzione e denominato ‘I giovani ricordano la Shoah'. I lavori prodotti sono stati vagliati con altre migliaia, giunti da ogni parte d'Italia, e, alla fine, sono stati selezionati e scelti per far parte di un Volume appena pubblicato dal Ministero stesso, ‘Angeli, parole e immagini degli alunni in ricordo dei bambini ebrei vittime della Shoah'. Un volume che verrà dunque letto sabato, nel corso della manifestazione, e che rappresenta un orgoglio per la nostra città, testimoniando la sensibilità dimostrata dagli stessi docenti verso tematiche sociali molto più attuali, purtroppo, di quanto si possa talvolta immaginare».
La seconda parte de ‘La Giornata della Memoria' si svolgerà domenica, 28 gennaio, a partire dalle 18, presso il Centro polivalente di Cerratina, dove verrà proiettato il film “Le trein de la vie”, una pellicola adatta ai ragazzi per raccontare il dramma della deportazione attraverso un sogno.
Ma non basta: «La tematica dell'Olocausto – ha infatti annunciato il sindaco, l'onorevole Giorgio D'Ambrosio – merita tutta l'attenzione possibile da parte delle istituzioni e non può essere solo argomento di una giornata di riflessioni. Per tale ragione l'amministrazione comunale porterà, a proprie spese, gli studenti delle classi terze delle scuole medie, a visitare il campo di concentramento di Auschwitz, con partenza il 16 aprile e ritorno il 22. Sul posto i ragazzi avranno modo di vedere con i propri occhi, e non solo attraverso le pagine di un libro di storia, la tragedia di quei campi della morte, potranno leggere personalmente i nomi delle migliaia di persone deportate e uccise nelle camere a gas, e vedere dove venivano stipate le ossa di cittadini che, secondo un gruppo di folli, avevano un'unica colpa, essere di religione ebraica. Prima della visita, ovviamente, gli studenti approfondiranno in classe quel capitolo nero della storia recente, per essere preparati all'orrore del campo».

25/01/2007 11.18

LA PROVINCIA DI TERAMO

La Provincia di Teramo, in collaborazione con i Comuni di Montorio, Roseto e Giulianova celebra la “Giornata della Memoria” per ricordare lo sterminio degli ebrei e l'orrore dell'antisemitismo.
Gli eventi in programma, organizzati dall'associazione Società Civile, si svolgeranno dal 27 gennaio, data della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz, scelta dal Parlamento come giornata simbolica ed evocativa, al 2 febbraio.
Previsti incontri con gli studenti, dibattiti, testimonianze di chi ha vissuto direttamente il dramma della prigionia, spettacoli, proiezioni di film (in allegato il dettaglio degli appuntamenti).


Programma degli incontri
Sabato 27 gennaio
MONTORIO
SALA CIVICA
Ore 9,30
INCONTRO CON GLI STUDENTI
Saluto delle Autorità
• Testimonianze
con RODRIGO HIDALGO
“Colomba d'ora per la liberta”
• Spettacolo
“Desaparecidos”
TEATRO SOCIALE
“MAGMA “ - ROMA

Lunedi 29 gennaio
PINETO
SCUOLA MEDIA
Ore 10,30
INCONTRO CON GLI STUDENTI
Saluto delle Autorità
• Testimonianze
con RODRIGO HIDALGO
“Colomba d'ora per la liberta”
• Proiezione del Film
“La vita è bella”

Martedì 30 gennaio
TERAMO
SALA CONSIGLIO DELLA PROVINCIA
Ore 10,30
INCONTRO CON GLI STUDENTI
Saluto delle Autorità
• Testimonianze
con RODRIGO HIDALGO

Giovedi 1 febbraio
ROSETO
Palazzo del Mare
Ore 21,00
• Testimonianze
• Proiezione del film
“Il Pianista”
R. Polansky
3 premi Oscar - Palma d'Oro

Venerdì 2 febbraio
GIULIANOVA
Ore 10,30
INCONTRO CON GLI STUDENTI
SALA KURSAAL
• Testimonianze
• Spettacolo
“L'eredità della Memoria”
TEATRO SOCIALE - ROMA