"L'ultima Luna", il libro presentato a Atessa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1859

Sarà presentato giovedì 28 dicembre alle ore 18 nella Bibliotexa comunale di Atessa il romanzo "L'Ultima Luna" di Camillo Carrea (Prospettiva Editrice) Interverranno Teresa Ferri, docente di Teoria e Pratica del testo letterario presso la facoltà di Lettere di Urbino e il professor Lelio Pili, docente di Filosofia del Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Lanciano.
"L'Ultima luna" è un romanzo che si svolge per buona parte in un oscuro villaggio dell'entroterra abruzzese, ma a un certo punto della vicenda diventa un romanzo di viaggio. Alcuni dei protagonisti fuggono
lontano: Sumatra, la Svezia, New York, l'Australia, la Terra del Fuoco, in cerca di 'salvezza': una pace interiore che non troveranno.
Tanti personaggi, giovani e anziani, che abitano due parti del paese, due territori ben distinti tra di loro, separati da un muro che si può attraversare solo attraverso un breccia, testimonianza di una misteriosa esplosione…due fazioni che nei secoli si sono combattute insanguinando il villaggio: il Quarto Gliostro è la parte del Paese circondata dal muro, e covo, in passato, di alchimisti, di eretici e di streghe.
Ma non solo in passato, a quanto sembra… Nel romanzo c'è la Storia, quella sconosciuta e non scritta sui libri.
La grande storia patria che s'incrocia con quella locale, meno grande, ma non per questo meno avvincente. Nel romanzo, Carrea ha messo in evidenza la frustrazione dei giovani, di quelli che si sentono sconfitti dal potere dei media, oggi sempre più potente. Il quale devìa, asservisce, plasma secondo modelli per la maggior parte discutibili, le menti e il sentire comune, e quindi una intera civiltà.
Le situazioni descritte sono tragiche e divertenti insieme, ispirandosi a colui che da sempre definisce uno dei suoi maestri, vale a dire John Fante, la cui progenie viene da Torricella Peligna, paesino dell'entroterra chietino, a poca distanza dal paese in cui abita Carrea, Colledimezzo.

27/12/2006 11.57