A Chieti "Sguardi d’Africa". La solidarietà per il Terzo mondo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1392

CHIETI. Cinque artisti racconteranno il conflitto tra ciò che in Africa cambia e ciò che tenta di resistere. L'iniziativa, alla sua prima edizione, è denomina "Sguardi d'Africa". Patrocinata da Regione Abruzzo è a sostegno dell'associazione umanitaria African medical and research foundation (Amref).
Nel teatro Marrucino di Chieti, lunedì 18 dicembre, saranno presentati, con la partecipazione di Rocco Papaleo, una mostra fotografica, un cortometraggio, un documentario, un libro, uno spettacolo di danza contemporanea.
Attraverso la danza, Francesca La Cava racconta di come il progresso sia entrato nella vita domestica delle donne, di quelle stesse donne/bambine che non vengono risparmiate dai riti vodou e dalla violenza quotidiana. Nel documentario di Francesco Castellani in un Ghana desolato e colorato, la speranza del gioco del calcio è l'unico modo per sottrarsi alla mercificazione umana. Il reportage di Riccardo Venturi racconta di un viaggio lungo 10 anni attraverso i conflitti bellici e culturali di questo grande paese. Il giornalista Gianni Giovannetti raccoglie le immagini di un cineasta africano che racconta e insegna la fiaba del cinema ai bambini che vivono nel deserto. E infine Aminata Fofana nata in Guinea ma vissuta in Europa, racconta con una storia autobiografica, di come le radici del popolo africano siano inattaccabili da qualsiasi contaminazione culturale. Il biglietto di ingresso (libero con offerta) verrà devoluto in beneficenza in sostegno di Amref.

15/12/2006 10.27