''Cavalli!!'', in mostra a Guardiagrele le opere di Mausy Schauffele

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

895

GUARDIAGRELE. Esprimono vitalità, vigore ed eleganza, ma anche la malinconia che segue la ricerca della libertà, mai piena, mai del tutto appagata. Sono soprattutto belli, nella loro maestosa semplicità, i cavalli che l’artista argentina Mausy Schauffele ha tratteggiato nei suoi disegni, in mostra dal 10 al 30 dicembre a Guardiagrele (Chieti), in via Roma, 195.

Nel pomeriggio di domani (domenica 30 dicembre), alle ore 18, ci sarà l'inaugurazione della rassegna, intitolata «Cavalli!!». Le opere potranno poi essere ammirate tutti i giorni dalle ore 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 22.
Raffigurati distesi nel silenzio di una vegetazione appena suggerita da tratti sfumati di matita, o in una corsa apparentemente senza limiti (se non fosse per quella staccionata che li accompagna e li circonda), i cavalli di Mausy Schauffele assumono sempre un'espressione sincera, piena di dolcezza e, allo stesso tempo, di fierezza. Quella che vorresti sempre trovare in ogni viso e che soltanto un animale così nobile può regalare.
Nei disegni, nei quadri, nei murales, nei dipinti su vetro che la pittrice argentina ha realizzato – nel suo Paese di origine e in Italia, a Orsogna (Chieti), dove risiede da anni – si legge sempre la ricerca della serenità nella natura, negli animali, o nei visi di persone semplici e doloranti, di chi vive in condizioni sociali o ambientali difficili (l'anziana in miseria alle porte del Vaticano, avvolta in silenziosa dignità nel suo scialle; la venditrice indiana; il bracciante). Mausy sa cogliere la bellezza e la pace nelle piccole cose e nei sentimenti più schietti.

Nata a Buenos Aires, Mausy Schauffele dai 6 ai 14 anni di età ha frequentato come allieva lo studio del pittore Amadeo Gutierrez. Dai 16 ai 18 anni ha studiato con la guida della pittrice Leonor Albarellos. Si è laureata alla «Escuela Superior de Buenos Aires Prilidiano Pueyrredon». Tra il 1975 e il 1986 ha partecipato a mostre collettive e allestito diverse «personali» in Argentina.
Critici d'arte del suo Paese hanno pubblicato articoli e analisi delle sue opere su alcuni dei più importanti quotidiani e riviste argentini come "La Naciòn", "La Prensa", "Clarin", "Correo del Arte", "Arte del Dia", "Actualidad en el Arte y la Cultura". Alcune sue opere si trovano in collezioni private in Argentina, Brasile, Messico e Spagna.
Nel 1987 arriva in Italia dove si stabilisce con la sua famiglia. Nel 1988 espone per la prima volta a Lanciano e, nello stesso anno, a Orsogna. Nel 1995 espone nuovamente a Orsogna. Nel 2001 e nel 2002 dipinge le vetrate della Chiesa "Maria SS. delle Grazie" di Lanciano. Nel 2003 presso privati dipinge con la tecnica del «murales».
IL SITO: www.mausyschauffele.com.

09/12/2006 16.47