A Lanciano la 13° edizione del Festival Internazionale di musica Romanì

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

704

LANCIANO. Ultimi preparativi a Lanciano per la 13esima edizione di “Alexian & International Friends”, che si svolgerà al teatro Fenaroli l'8 dicembre prossimo. Il Festival Internazionale di Musica Romaní si apre ai diversi generi musicali: dall'etnico alla musica classica, dal lirico alla musica jazz passando per il pop, integrandosi e fondendosi per una reale interazione musicale di grande suggestione artistica.
«Un evento che oltrepassa i generi e i confini con la partecipazione di grandi artisti del palcoscenico italiano ed internazionale – spiega Santino Spinelli, in arte Alexian - il festival è dedicato, come omaggio doveroso, ad Angelo, un artista lancianese di spiccato talento scomparso tragicamente la scorsa estate. Per anni percussionista dell'Alexian Group che ha amato e suonato con intensa passione e grande competenza la musica romaní delle diverse regioni del mondo nei suoi diversissimi stili apportando anche un contributo originale di interpretazione. A lui la nostra eterna riconoscenza».
Alla manifestazione parteciperanno musicisti del calibro di Francesco Baccini, Linda, oltre al celebre direttore d'orchestra Fabio Neri. La serata sarà condotta da Lorena Bianchetti e Gianni De Berardinis.

CHI E' ALEXIAN SANTINO SPINELLI

Alexian Santino Spinelli è un artista di fama internazionale. Con il suo gruppo tiene numerosi concerti in Italia e all'estero. In qualità di virtuoso della fisarmonica, il 12 ottobre 2006, è stato invitato come ospite d'onore, con il suo gruppo, ad esibirsi in concerto al 31° Premio Internazionale "Città di Castelfidardo". Alexian Santino Spinelli è un Rom italiano appartenente alla comunità romanès di più antico insediamento in Italia. Musicista, compositore e poeta. Insegna Lingua e Cultura Romaní all'Università di Trieste. Ha due lauree: la prima in Lingue e Letterature straniere moderne e la seconda in Musicologia, entrambe conseguite all'Università degli Studi di Bologna. Durante il 6° Congresso Mondiale della International Romanì Union (ottobre 2004), organismo non governativo che rappresenta le comunità romanès di tutto il mondo all'Onu, è stato nominato "ambasciatore dell'arte e della cultura romanì nel mondo". La celebre rivista francese "Le Monde - de la Musique" lo ha elogiato : "Si lascia andare alla melanconia così bene da dare vita alle danze più scapigliate, questo strumento ci rivela, sotto le dita di Alexian Santino Spinelli, tutti i meandri dell'esistenza romaní". (da "Le Monde").

04/12/2006 16.47