La Notte dei Faugni ad Atri… mica la solita Notte bianca

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1273

ATRI. Si terrà la “Notte dei Faugni”, giovedì 7 dicembre, e non avrà «nulla a che fare con la consumistica ed inflazionata “Notte Bianca”». E’ uno dei punti a cui tiene particolarmente l’amministrazione comunale che precisa quanto è stato detto nei giorni scorsi. L’evento ripropone una antica tradizione popolare tra cibi caratteristici e spettacoli. Alle 5 del mattino la processione.

ATRI. Si terrà la “Notte dei Faugni”, giovedì 7 dicembre, e non avrà «nulla a che fare con la consumistica ed inflazionata “Notte Bianca”». E' uno dei punti a cui tiene particolarmente l'amministrazione comunale che precisa quanto è stato detto nei giorni scorsi. L'evento ripropone una antica tradizione popolare tra cibi caratteristici e spettacoli. Alle 5 del mattino la processione.





«Una sana notte all'aperto», afferma l'Assessore alla Cultura Luigi Mazziotti, «non la consumistica ed inflazionata notte bianca dove spesso manca la presenza della tradizione e dove si assiste spesso ad un elevato dispendio di risorse da parte delle pubbliche amministrazioni, eticamente non compatibile con una generale situazione di sacrifici per i cittadini».
La “Notte dei Faugni”, infatti, fa parte della cultura e della tradizione degli atriani, da sempre abituati a fare la “nottata” nelle piazze, nei vicoli delle città e nelle case giocando e festeggiando con amici e parenti in attesa della uscita dei Faugni.
Una tradizione, una lunga notte di festa che si ripete da centinaia di anni.
Non è da escludere, quindi, che le notti bianche possano aver preso origine proprio dalla nostra tradizione.
Ma cosa sono i Faugni?
Sono fasci di canne accese, alte circa due metri, che alle cinque del mattino vengono portati in processione, accompagnati dall'inconfondibile suono della banda, per le vie del centro storico di Atri.
Si tratta di un'antica usanza, molto sentita dagli atriani che, all'alba di ogni otto dicembre, ricorda a tutti le antiche origini della nostra comunità.
Quest'anno la notte dei faugni ospiterà al Teatro Comunale Paolo Villaggio, il quale con il suo spettacolo “Serata d'addio”, la sera del 7 dicembre, inaugurerà la stagione teatrale dell'ATAM. L'intento dell'Amministrazione Comunale di Atri quest'anno è quello di «offrire una notte ricca di appuntamenti ed inoltre l'opportunità di far vivere questa indimenticabile notte di fuoco non solo agli atriani che si riuniscono nelle case, bensì anche a quelli che vengono da fuori città».
A tal proposito sono stati predisposti due pacchetti turistici che propongono la possibilità di vedere lo spettacolo di Paolo Villaggio e dopo di trascorrere la “nottata” cenando, a base di carne o pesce, in uno dei due rinomati ristoranti del centro storico con soli 35 euro (il prezzo prevede l'ingresso allo spettacolo di Paolo villaggio, 3° settore, e la cena).

04/12/2006 8.59