I vincitori del Premio Ars nova Città di Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1336

TERAMO. «Una edizione memorabile, per la qualità delle esecuzioni, per il prestigio dei partecipanti e per la straordinaria risposta del pubblico. Sono questi i dati salienti del VI Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Premio Ars nova Città di Teramo”».
Sono soddisfatti gli organizzatori della manifestazione.
La serata del 22 novembre, con la premiazione e l'esibizione dei vincitori, ha trasformato Teramo nella capitale della musica.
Si sono succeduti sul palco giovani ma valenti musicisti dalla Cina, dal Giappone, dalla Corea, oltreché dall'Italia.
Numeroso il pubblico presente in sala, un bun risultato per il Laboratorio culturale «Ars nova» per la direzione artistica del M° Umberto De Baptistis.
«Al Premio Ars nova», ha detto il Sindaco, nel corso della serata, condotta da Carla Gorgoglione, «si è assistito a momenti di indubbia qualità, di pregio esecutivo, capaci di regalare emozioni indescrivibili. Da Mozart a Bartòk, da Martinu a Sarasate, pagine di estrema difficoltà tecnica affidate al sapiente accompagnamento pianistico del M° Maria Concetta Di Biase ed alla maestria dei giovani vincitori».
Soddisfatto si è detto il M° De Baptistis, che ha auspicato «per il futuro una sempre maggiore attenzione da parte delle istituzioni al premio, ritenendolo un valore aggiunto per la città di Teramo, portata all'attenzione del mondo intero, grazie anche alla fattiva collaborazione con le Ambasciate e gli istituti italiani di cultura all'estero».
Particolarmente toccante è stata l'attribuzione del premio “alla carriera” al M° Giovanna Labellarte, docente teramana la quale, emozionantissima e riconoscente per il premio consistente in una targa in argento donata dal Presidente della Repubblica, ha rivolto il suo grazie ai genitori per averle offerto la possibilità di scegliere la musica ed al compianto M° Collavoli, suo docente, che le ha insegnato il “gusto per la melodia”.
«L'appuntamento», ha concluso De Baptistis, «è per il prossimo anno, con una edizione che si annuncia ricca di novità e di sorprese. Per ora, anche se la direzione artistica è già al lavoro nella stesura del regolamento, si sa solo che sarà dedicata al pianoforte, canto, archi ed alle scuole medie e superiori ad indirizzo musicale. L'augurio, con questa nuova formula, è che sempre più giovani possano regalarci emozioni musicali e possano tornare nei loro paesi con il piacevole ricordo di Teramo, come città della musica».



VINCITORI DEL VI CONCORSO INTERNAZIONALE DI ESECUZIONE MUSICALE “PREMIO ARS NOVA CITTÀ DI TERAMO”

Canto lirico – Cat. A (1966-1975) I premio non assegnato
II ex-aequo KUZMICHEVA Olga, soprano, 97/100
HAN Su Hyun, soprano, 97/100
III premio non assegnato

Canto lirico – Cat. C (1986 in poi) I, II e III premio non assegnati


Archi – solisti (1986 in poi) I premio SHIRVANI Leila, violoncello, 100/100
II premio BAVIERA Tiziano, violino, 96/100
III premio non assegnato

Archi – solisti (1976-1985) I premio non assegnato
II premio GONG Le, violino, 97/100
III premio non assegnato

Archi – solisti (1966-1975) I premio SAITO Sakie, violino, 100/100 cum laude
II premio PANG Zhen Guo, violino, 97/100
III premio non assegnato

Archi – Musica d'insieme (età media da 40 a 21 anni) I premio PANG Zhen Guo – GONG Le, duo violino
100/100 cum laude
II premio non assegnato
III premio QUARTETTO MANDEVILLE, 90/100



24/11/2006 9.11