Le Sonate da Chiesa di Mozart per il quarto concerto di "Musica e..."

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1908

CHIETI. Sabato prossimo, 25 novembre, alle 19 nella cripta di San Giustino a Chieti, si terrà il quarto concerto di “Musica e…”, settima rassegna internazionale di incontri culturali e musicali a tema organizzata dall'associazione Fairy Consort. Si esibirà il gruppo abruzzese “Les Galanteries”, composto da Luca Matani e Daniela Stancu (violini barocchi), Alfonso Patriarca (fagotto barocco), Graziano Nori (violoncello barocco) e Giampiero Catelli (organo).
Proporranno “Le Sonate da Chiesa” per archi e organo di Mozart: quattordici composizioni scritte nel corso di un ampio periodo compreso fra il 1767 ed il 1780. Da una lettera indirizzata da Mozart al grande compositore padre Martini nel 1776 si apprende che a Salisburgo veniva eseguita in quegli anni una sonata strumentale fra la lettura dell'Epistola e del Vangelo, un brano di breve durata per assecondare la volontà dell'arcivescovo di limitare la messa a tre quarti d'ora al massimo.
Le Sonate da Chiesa per archi e organo mozartiane appartengono a questo genere e ci offrono uno straordinario esempio dello stile dominante nella seconda metà del ‘700 anche in ambito sacro. Alla severa religiosità e al rigore estremo del periodo barocco si sostituisce una freschezza di pensiero molto affine a quella che pervade la musica cameristica e sinfonica dello stesso periodo.
Le Sonate da Chiesa vengono composte in un arco temporale di circa dieci anni ed è evidente l'evoluzione stilistica che separa le prime sonate dall'ultima, scritta nel 1780, quando Mozart si congedò definitivamente dalla sua città natale e dal servizio alle dipendenze del conte Hieronymus Colloredo, arcivescovo di Salisburgo, con il quale intrattenne sempre un rapporto burrascoso. Anche il ruolo dell'organo cambia da brano a brano: da semplice sostegno armonico si trasforma progressivamente in strumento solistico concertante. Nei quattordici componimenti la semplicità strutturale, la costruzione in un tempo solo e il carattere leggero vengono sintetizzati in modo straordinario dalla genialità del pensiero musicale di Mozart.

23/11/2006 11.35