Alla Civitella da oggi c’è Enotria

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

779

Seconda edizione di Enotria Wine Workshop.
Appuntamento dal 16 al 18 novembre al Museo Archeologico La Civitella di Chieti.

«Enotria», spiegano gli organizzatori, «dedica la giornata di oggi giovedì 16 novembre alla Ristorazione Abruzzese offrendo nuove possibilità di contatto e di interscambio con il mondo produttivo locale, raddoppia le giornate dedicate al professionale giovedì 16 e venerdì 17 novembre, mentre per la prima volta apre anche al pubblico dei visitatori nella giornata di sabato 18 coniugando la cultura del vino con la cultura archeologica del Museo La Civitella».
«Un Workshop b2b che cresce nei numeri con 30 buyer», spiegano ancora, «dieci in più rispetto all'edizione precedente, provenienti da Europa, Stati Uniti e Russia avvieranno o consolideranno relazioni commerciali con 40 produttori abruzzesi (30 nell'edizione 2005), tastando il polso dell'accresciuta qualità della produzione vitivinicola regionale».

L'Abruzzo secondo i dati ISTAT riferiti al 2005 ha raccolto 4.578.888 quintali di uva da vino e 258.380 quintali di uva da tavola, producendo 1.348.078 ettolitri di vino bianco e 2.022.526 ettolitri di rosso e rosato. La produzione di vino in Abruzzo per marchio di qualità è stimata in 1.147.486 ettolitri per D.O.C. e D.O.C.G., 180.950 ettolitri per IGT e 1.939.968 da Tavola per un totale di 3.268.404 ettolitri.
Scopo della manifestazione sarebbe anche quello di «veicolare le caratteristiche e le tipicità della regione per attrarre verso l'Abruzzo il flusso del turismo del vino. L'enoturismo registra un aumento sostanziale, si consolida nei volumi, nella capacità di spesa e conta 4.5 milioni di frequentatori, come risulta dal V Rapporto Città del Vino/Censis. Il potenziale di sviluppo ancora esprimibile, sempre secondo il Rapporto, dal turismo del vino è stimato prossimo all'80%».

16/11/2006 16.05