La fine della Monarchia nel saggio del giornalista abruzzese Francesco Bottone

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1224

ROMA. Ha riscosso notevole successo il convegno, che si è tenuto domenica scorsa a Roma, organizzato dal Circolo di Cultura e di Educazione Politica "Rex", durante il quale è stato presentato il saggio storico del giornalista e scrittore di Schiavi di Abruzzo (Ch), Francesco Bottone, dal titolo "La fine della Monarchia in Italia – Il referendum istituzionale del 2 Giugno 1946", (Marco Editore, 2006).

L'incontro culturale si è tenuto presso la sala convegni dell'istituto Salesiano, nella centralissima via Marsala, affollata oltre la capienza da un pubblico attento e interessato alle vicende storiche, ad oggi non ancora chiarite dalla storiografia ufficiale, del delicato passaggio dalla Monarchia alla Repubblica.

Sono intervenuti l'Autore del saggio, Francesco Bottone, l'editore Costantino Marco, il professor Giulio Vignoli dell'università di Genova e il segretario nazionale dell'U.M.I., Sergio Boschiero, oltre a Domenico Giglio, vice Presidente Vicario del Circolo Rex che ha introdotto i lavori.

Il professor Vignoli in particolare ha apprezzato la scientificità del saggio di Bottone, che a suo avviso non può certamente essere annoverato tra gli scritti polemici, scandalistici o passionali che abbondano sull'argomento monarchico. «Uno studio serio, scientifico e razionale, di
livello accademico. - ha commentato il professor Vignoli – Molto curato ed interessante l'approfondimento giuridico proposto da Bottone, il quale è stato costantemente mosso da spirito di verità e giustizia».
In chiusura il professor Vignoli ha aggiunto: «E' sicuramente un testo imprescindibile per chiunque voglia comprendere e studiare a fondo le vicende del passaggio istituzionale. Chiunque, in futuro, voglia scrivere su questo argomento, non potrà non leggere l'ottimo saggio di Bottone».

16/11/2006 9.37