Piccoli presepi e alberi di Natale, al via un concorso a Città Sant’Angelo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1037

C'è tempo fino al 30 novembre prossimo per iscriversi alla terza edizione della “Mostra-concorso dei piccoli presepi e alberi di Natale” organizzata dall'associazione culturale “InCorso” di Città Sant'Angelo con il patrocinio dell'amministrazione comunale angolana.
L'iniziativa, presentata questa mattina alla Provincia di Pescara da Roberto Ruggirei, presidente dell'associazione nata nel 2003 per rivitalizzare il centro storico cittadino, è aperta a chiunque abbia la passione per due peculiarità della tradizione natalizia.
Il modulo d'iscrizione sarà scaricabile a giorni dal sito internet www.incorso.eu e andrà inviato via fax allo 085.969216, via e-mail a info@incorso.eu o per posta all'associazione in piazza Giuseppe Garibaldi, 1 - 65013 Città Sant'Angelo.
La quota di partecipazione è di 7 euro a persona, e ciascun concorrente potrà presentare anche più di un'opera. Le categorie previste, sia per i presepi che per gli alberi (una novità introdotta quest'anno), variano a seconda del lavoro realizzato: artistico, meccanico, materiale di recupero, tradizionale, pittura e scultura, cui si aggiungono le sezioni riservate alle scuole: materna, elementare, medie e superiori.
Le dimensioni massime dei lavori dovranno essere di 150 centimetri, sia per la base, che per profondità e altezza.
Al realizzatore del miglior presepe in assoluto andranno 500 euro, stessa somma che spetterà anche a chi avrà proposto l'albero più bello. A questi due riconoscimenti seguiranno poi un premio per ciascuna delle sezioni.
La selezione sarà effettuata per il 40 per cento dal parere della giuria popolare composta dagli acquirenti dei biglietti della lotteria collegata alla manifestazione (1 euro a tagliando, sorteggio il 6 gennaio, premi in buoni benzina) e per il 60 per cento dal giudizio del comitato di “esperti” presieduto dal pescarese Gianfranco Chiarotti, tra i maggiori realizzatori di presepi italiani. Dal 16 dicembre al 7 gennaio, infine, le realizzazioni saranno esposte nell'auditorium Sant'Agostino e nei palazzi storici del borgo vecchio di Città Sant'Angelo, riproponendo così un appuntamento che lo scorso anno ha fatto registrare ben 10mila visitatori.

21/10/2006 8.47