ArteInRovina: «Manifestazione riuscita ma snobbata dai media»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

935


CHIETI. La manifestazione “ArteInRovina” (http://www.arteinrovina.it), multicontenitore culturale itinerante pensato e realizzato dall'Associazione Culturale “Il Muro” (http://chieti.splinder.com) svoltasi presso l'emiciclo di via Arniense (ex pescheria) è riuscita a riaprire al pubblico ed a valorizzare un'area del territorio comunale teatino non adeguatamente sfruttata, mediante la formula vincente già proposta in occasione dell'edizione 2005 che aveva fatto tappa presso i Templi Romani.
Il programma musicale ha previsto tre serate di jazz di assoluta qualità: venerdì 8 settembre il giovane talento abruzzese Michele Di Toro si è cimentato in un tributo a Thelonious Monk; sabato 9 settembre la manifestazione è proseguita con il concerto dedicato a Bill Evans ad opera del trio Michele Di Toro (piano), Yuri Goloubev (contrabbasso) e Marco Zanoli (batteria); mentre domenica 10 settembre è stata la volta della cantante newyorkese Joy Garrison (figlia di Jimmy Garrison, contrabbassista dello storico quartetto di John Coltrane), accompagnata al piano da Claudio Colasazza in un tributo a Cole Porter. Per la pittura, grazie alla partnership con l'Associazione Culturale “Trifoglio”, quest'anno abbiamo proposto le opere degli artisti Bruno Donzelli e Piero Mascetti. Per l'enoteca (ribattezzata per l'occasione “L'Allegro Nevio” in onore a Nevio Pompuledeio, il celebre Guerriero di Capestrano), abbiamo proposto i vini “top” di tre grandi cantine quali Tollo, Villa Medoro e Tenuta I Fauri.
«L'evento è riuscito alla perfezione», ha commentato il presidente dell'associazione Massimo Marino che ha però denunciato il totale disinteresse da parte della stampa locale. «E' un vero peccato che l'evento non sia stato giudicato meritevole di attenzione. Ci sorprendiamo soprattutto del totale ed inspiegabile disinteresse da parte di Rete 8 e della redazione abruzzese di Rai Tre».
09/10/2006 12.16