Mostra fotografica "Gli anni della dolce Vita"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1720

LANCIANO. Dal 28 settembre al 18 ottobre 2006 nel Foyer del Teatro “Fenaroli” di Lanciano, l’associazione culturale Cine Teatro Anxanum, allestirà una esposizione della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche dal titolo: “Gli anni della dolce Vita”.
Scatti continui, rubati ed invadenti, sottratti dai set cinematografici ma non solo, l'amaro ed il fatuo di una concezione di vita, resa pubblica dall'obiettivo del paparazzo, in una forma spregiudicata di produzione foto giornalistica, un modo nuovo di essere cacciatori di immagini e assaltatori, spontanea conseguenza di quel periodo che va dagli anni ‘50 a tutto il ‘60, nel quale Roma divenne capitale della “dolce vita”, fatta di stelle e stelline, di commendatori depressi, di decadenze morali ma anche di nuovi orizzonti in cui comparivano parole difficili come divorzio e aborto.
La mostra racconta in un viaggio visivo, in cui, le immagini stesse fungono da appunti ritrovati, ciò che siamo stati e che forse ancora siamo.
L'immagine parla da sola, e lo fa attraverso la composizione dell'inquadratura, la cura del dettaglio, l'espressione, la pittoricità altamente realistica dell'insieme.
In altre parole esiste uno spazio unitario dove queste foto si collocano, incatenate una all'altra con un impatto indistinto eppure fortissimo.
Scorrere queste foto può essere una vera e propria avventura esistenziale, dove intravedere non solo gli altri, i soggetti umani curiosi e originali che sempre attraggono. Ma quasi dietro uno specchio rigato di pioggia scorgiamo anche noi stessi; le nostre contraddizioni; le nostre insicurezze sociali che diventano anche i dubbi creativi, dove non è facile restare impassibili o almeno distaccati.
Composta da 130 immagini in bianco e nero, potrà essere visitata tutti i giorni dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 17,00 alle ore 20,00; il sabato e la domenica dalle ore 11,00 alle ore 13;00 e dalle ore 17,00 alle ore 20,00. L'ingresso è libero.
27/09/2006 9.06