Rapino, riparte il corso per ceramista artistico

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1543

I laboratori della Scuola di Ceramica di Rapino hanno ripreso nuovamente a funzionare: una decina di giovani partecipano alle lezioni pratiche del corso per “Operatore della ceramica artistica”, dal progetto “La scuola dei mestieri” finanziato dalla Regione, che intende favorire il ritorno delle nuove generazioni alla lavorazione artistica di ceramica, ferro, legno e oro.
Le lezioni pratiche sono state precedute da 70 ore di teoria, che si sono tenute presso la sede del Ciapi di Chieti Scalo, durante le quali i partecipanti hanno affrontato argomenti di diritto del lavoro e sindacale, di economia aziendale, di sicurezza sul lavoro e di informatica. Non sono stati trascurati nemmeno gli aspetti psicologici, con l'obiettivo di sviluppare la capacità di relazionarsi e di problem solving dei partecipanti.
Come già anticipato, le 160 ore di lezioni pratiche si stanno tuttora svolgendo presso il Museo della Ceramica di Rapino, che dispone di aule attrezzate; i partecipanti sono seguiti da artigiani e professionisti con esperienza decennale che, giorno dopo giorno, li conducono alla scoperta di un'arte così antica ed affascinante, ma che richiede una cura attenta e particolare di ogni aspetto della lavorazione.
Il maestro Giuseppe Liberati di Villamagna tratta la preparazione degli impasti e la foggiatura; Giovannina Tasca, artigiana locale, si occupa, invece, dei trattamenti preliminari degli impasti, della smaltatura, della preparazione dei colori e della decorazione, della cottura e del controllo qualità. Infine l'ing. Giandonato Fosco tiene lezioni di disegno tecnico, sull'utilizzo dei materiali e sull'importanza di operare in sicurezza.
Alla fine delle lezioni pratiche, i partecipanti dovranno svolgere 160 ore di stage aziendale e al termine un esame finale per attestare le competenze e le capacità acquisite.
Altro elemento importante di questo corso è rappresentato dall'assistenza post-corso: terminato il corso, specialisti ed esperti del settore garantiranno assistenza ai partecipanti per avviarli ad attività autonoma.
Il corso per Operatore della ceramica artistica ha riscosso successo ed è stato progettato per offrire una formazione globale e completa a tutti coloro per i quali la ceramica è una vera passione, ma anche a coloro che hanno intenzione di intraprendere un'attività per renderla la propria fonte di reddito.
«Da alcuni anni l'Amministrazione Comunale di Rapino si sta impegnando per rivalutare le tradizioni del paese, in particolare la ceramica, ottenendo ottimi risultati” dichiara con soddisfazione il Sindaco di Rapino Rocco Micucci “Ma saremo ancora più soddisfatti quando la ceramica diventerà fonte di reddito per la popolazione e stimolerà i giovani a fare investimenti sicuri, obiettivo al quale puntiamo con tenacia e fiducia».

26/09/2006 11.10