Premio Città delle Rose: vincono Lucio Villari e Philippe Simonnot

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

10640



ROSETO. Tantissime anche in questa edizione, le opere presentate con oltre quaranta Case Editrici per un totale di novanta volumi.
Per la sezione Autori italiani vince Lucio Villari con con "Bella e perduta. L'Italia del Risorgimento” edito da Laterza.
Per la sezione Autori stranieri è risultato vincitore Philippe Simonnot, con Il mercato di Dio, Fazi Editore.
Lucio Villari, professore di Storia contemporanea nell'Università di Roma Tre, è autore di volumi e saggi sulla storia culturale, politica ed economica dell'Europa e degli Stati Uniti dal Settecento al Novecento.
Il suo saggio parla della nostra Italia, quella che tra il 1796 e il 1870 non ha conosciuto il significato della parola libertà. Tutti l'hanno cercata e hanno dato la vita per realizzare il sogno della nazione divenuta patria.
Philippe Simonnot, giornalista, ha collaborato in passato con “Le Monde” e “Le Figaro”.
Dal 2007 dirige un osservatorio web delle diverse religioni in chiave scientifica, in particolar modo economica. Nel suo libro, per la prima volta, i testi fondativi dell'ebraismo, del cristianesimo e dell'islam vengono riletti da un economista. Una nuova interpretazione arricchita dal ricorso alle più recenti scoperte storiche e archeologiche, che ci permettono di comprendere la costituzione e l'evoluzione dei monoteismi.
Per la sezione Tematiche giovanili "Micol Cavicchia" sono risultati finalisti: Gilberto Corbellini, Valeria Della Valle, Giuseppe Patota, Marco Rovelli.
Una giuria composta da studenti delle scuole superiori di Roseto e della Biblioteca civica, sceglierà il vincitore nella terna dei finalisti della sezione giovani.
Il Premio Città delle Rose assegna un riconoscimento ad un Autore abruzzese.
In questa edizione la Giuria ha voluto segnalare Vissuti di anoressia, Tracce 2009, scritto da Paolo De Cristofaro, Natalina Ferrante.
I vincitori saranno premiati nella cerimonia di sabato 22 maggio.
Fanno parte della Giuria Tecnica; Vincenzo Cappelletti (presidente) Franco Di Bonaventura (sindaco di Roseto), Sabatino Di Girolamo ( assessore alla Cultura) Daniele Cavicchia (segretario organizzatore), Franco Ferrarotti, Aldo Forbice, Dante Marianacci, Walter Mauro, Renato Minore.

19/05/2010 11.49