Diversus, il seminario, «la diversità interculturale: da paura a ricchezza»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

9971

Diversus, il seminario, «la diversità interculturale: da paura a ricchezza»

CHIETI. Un momento di riflessione e dibattito organizzato dal consigliere provinciale dell'Idv, Attilio Di Mattia e dall'associazione Abruzzo Sostenibile, aperto alla partecipazione di un pubblico quanto più ampio e caratterizzati dalla qualità degli interventi (25 marzo, ore 9-18, auditorium rettorato, università Chieti).
Il tema della diversità, dell'incontro tra culture e religioni, dei motivi per cui possono nascere tensioni e incomprensioni e del perché c'è stata e c'è intolleranza e scontro è di fondamentale importanza in un momento storico in cui l'immigrazione pone il problema della convivenza e la nascita di una società multiculturale.
E' il problema principale alla base della paura (spesso un fuoco su cui pericolosi populismi tendono a soffiare per nascondere altri ben più importanti problemi) è sempre lo stesso: l'ignoranza, la non conoscenza dell'altro che porta diffidenza e odio.
E questa situazione diventa ancora più drammatica se si pensa al fatto che in realtà l'incontro tra realtà diverse porta sempre un arricchimento reciproco: basta guardare gli enormi vantaggi sociali ed economici che società aperte alla diversità hanno avuto da questo loro atteggiamento lungimirante e tollerante.
Professori universitari, antropologi, psicologi, economisti insieme a rappresentatati religiosi come il monsigno Perego e il Rabbino Hazan parleranno di queste tematiche ognuno dal proprio punto di vista, ma con l'obbiettivo comune della convivenza, del rispetto e dell'ascolto reciproco.
«A riprova del valore culturale e scientifico di questa iniziativa», commenta soddisfatto Di Mattia, «è da segnalare il patrocinio dell'Università di Pescara e Chieti che riconoscerà crediti universitari a tutti gli studenti che prenderanno parte all'iniziativa».
PrimaDanoi.t trasmetterà in diretta l'evento per tutta la giornata.

Relatori partecipanti:

Carol Volk; Consigliere Affari Politici-Ambasciata USA
Carol Volk ha lavorato per l'Ambasciata americana a Tel Aviv e Dhaka. Ha lavorato in Medioriente ed in uffici economici in Europa. Prima di diventare consigliere politico e' stata traduttrice di letteratura francese, pubblicando piu' di 12 libri dalla lingua francese. Ha lavorato nell'ufficio di speechwriting della prima donna Hillary Clinton. Ha un Master in Letteratura Francese dall'Universita' di New York ed un Master in Relazioni Internazionali da Georgetown University.
Prof. Jörg Guido Hülsmann; economista tedesco, docente alla University of Angers in Francia e membro di spicco del Ludwig von Mises Institute.
Rav. Shalom Ber Hazan; rabbino romano, studioso e direttore dell'associazione Chabad
Senatore Alfonso Mascitelli; medico ospedaliero e Vicepresidente della Commissione parlamentare di inchiesta sull'efficacia e l'efficienza del Servizio sanitario nazionale
Professor Francesco Paolo Ciglia; Presidente Corso di Laurea in Filosofia e Presidente Corso di Laurea Magistrale in Storia della Filosofia.
Mons. Giancarlo Perego; direttore generale della Fondazione Migrantes
Prof.ssa Paola Pizzo; Storia dei Paesi Islamici, Università “G. D'Annunzio”di Chieti
Onorevole Carlo Costantini; Capogruppo Regione Abruzzo
Onorevole Prof. Antonio Borghesi; Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso la facoltà di Economia dell'Università di Verona e Vice Capogruppo alla Camera dei Deputati
Professor Dino Burtini; Antropologia Interculturale
Professor Domenico Scafoglio; Antropologia Culturale Universita' degli studi di Salerno
Prof.ssa Fiorenza Taricone; Storia delle Dottrine Politiche, Universita' di Cassino

18/03/2010 14.47