La mostra fotografica di Massimo Urbani sull’Uganda

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8875




PESCARA. Continua fino al 6 gennaio 2010, alla Galleria Marconi di Cupra Marittima, la mostra fotografica a scopo umanitario “Attorno al fuoco con gli Acholi”,dedicata all'omonima popolazione del Nord Uganda.Il reportage fotografico parla di un popolo dimenticato, un popolo vittima di violenza, costretto a vivere in campi profughi e a cercare di sopravvivere ogni giorno.
Domenica 20 dicembre, alle ore 17,00, verrà organizzato un incontro dibattito con il dottor Massimo Urbani, medico chirurgo, specializzato in chirurgia generale e ostetricia, ex ambasciatore italiano in Corea del Nord. Urbani ha vissuto una importante esperienza professionale in Uganda nel periodo in cui, tra il 1987 e il 2007, grazie alla sua esperienza di cooperazione internazionale nel settore dei servizi sanitari, ha operato anche in Zimbabwe, Iran, Algeria, Somalia, Camerun, Ruanda, Uganda e, appunto, Corea del Nord.
Urbani fu in Uganda durante l'epidemia di ebola, motivo per il quale ha ottenuto un riconoscimento dall'Organizzazione Mondiale per la Sanità quale coordinatore per il Gruppo di intervento rapido; oppure come coordinatore per il programma di emergenza in Ruanda, o responsabile di interventi italiani in Camerun, o in Somalia e in Algeria negli anni '90: “Proprio nel paese nordafricano, nel luglio 1994, eseguii l'autopsia ai sette marinai italiani del mercantile “Lucina”, uccisi dagli estremisti islamici”.
Conoscitore della popolazione Acholi con la quale ha condiviso l'esperienza della guerriglia, della malattia negli anni più difficili per quella popolazione, potrà spiegarci ed aiutarci a capire la realtà che questo popolo ha finora vissuto. Un'occasione per chiunque di conoscere meglio realtà a noi sconosciute e difficili da capire.

17/12/2009 10.40