A Roccamontepiano la festa del vino cotto e castagne

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

9792



ROCCAMONTEPIANO. Il Circolo Arci “le castagne” con il patrocinio del Comune di Roccamontepiano, presenta l'ottava edizione della Festa del Vino Cotto e delle Castagne, in programma sabato 7 e domenica 8 novembre 2009 a Terranova di Roccamontepiano.
La manifestazione prevede un percorso enogastronomico dei sapori dell'autunno.
Dalle ore 19.30 presso il Palaterranova sarà possibile degustare castagne, vino cotto e altri prodotti tipici della gastronomia abruzzese con musica dal vivo.
Il buon Vino Cotto, delle contrade di Roccamontepiano, sarà presente per essere degustato e apprezzato insieme ai tipici dolcetti.
La festa si svolgerà in ambiente al coperto e riscaldato.
Il vino cotto, da antica memoria, è un prodotto tipico del territorio abruzzese.
Consumato normalmente come vino da dessert, presenta una gradazione alcolica variabile secondo la tecnica di produzione e il periodo d'invecchiamento.
Può essere secco o dolce per la presenza di residuo zuccherino, ma mantiene un retrogusto sapido.
Sono caratteristici il colore, che varia dal rosso ambrato al rosso granato, e l'odore intenso.
La tradizione vuole che il mosto appena ottenuto dalla pigiatura di uve bianche e/o rosse viene versato in una grossa caldaia di rame (in quest'ultimo va collocato sul fondo un “pencio” di terracotta, per lo più un piatto rotto). La caldaia è posta a bollire direttamente su un treppiedi o su altra attrezzatura idonea sotto cui viene alimentato il fuoco, che deve essere vivo e lento per far sì che il mosto venga a ebollizione e non trabocchi mai dal recipiente, procedendo all'eliminazione della schiuma che viene eventualmente a formarsi. Con la bollitura, oltre alla perdita d'acqua, si hanno trasformazioni che modificano il gusto e il profumo, conferendo al prodotto un sapore e un odore caratteristico. Il vino cotto accompagna, ancora oggi, il brindisi di molti banchetti e viene gustato come delizia dei palati per la gioia di tutti i partecipanti.

28/10/2009 8.10