Feste e musica rock per ricordare il giovane calciatore scomparso

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8157


LORETO APRUTINO. Anche il paese vestino ricorda le sue vittime e le devastazioni del sisma dell'aprile scorso, e lo fa con un con convegno dal tema “Terremoti ed abbandono”, che si terrà oggi, sui danni al patrimonio architettonico dei piccoli comuni, e di Loreto in particolare, ed una due giorni di musica rock.
Le due iniziative, promosse dall'associazione culturale Giuseppe Chiavaroli, nata dagli amici e parenti dello sfortunato calciatore loretano scomparso nel tragico 6 aprile scorso, sono in sua memoria e di tutte le vittime.
L'iniziativa fa seguito alla giornata del 12 luglio “In campo con Giuseppe”, una giornata di sport alla quale ha preso parte anche il difensore dell'Italia campione del mondo Fabio Grosso.
Il convengo di oggi, “Terremoti ed abbandono: i nemici del patrimonio architettonico”, si terrà alle 20.30 presso la sala polivalente di piazza Garibaldi, ed interverranno Enrico Perilli, docente di psicologia all'università dell'Aquila e consigliere comunale del Capoluogo, i tre docenti di architettura della D'Annunzio di Pescara Piero D'Asdia, Luigi Cavallari e Alberto Viskovic, che si stanno occupando del recupero del centro storico del paese, e l'architetto Lelio Oriano Di Zio, autore del restauro del borgo di Santo Stefano di Sessanio, che dopo l'intervento non ha subito nessun danno dal terremoto.
Venerdì 21 luglio e sabato primo agosto, dalle 21 in poi nel parco della scuola elementare “Tito Acerbo” le serate di musica “Ci sei solo tu”, con la musica preferita del ventiquattrenne loretese scomparso a L'Aquila.
Nella serata di venerdì suoneranno i “Valium”, cover band di Vasco Rossi, ed i “Logica bianca” di Frosinone, cover band dei Doors.
Sabato primo agosto toccherà ai “17 re”, cover band dei “Litfiba” ed ai “Five roses”, cover dei “Guns'n'roses”, banda senese affermata in tutta Italia.
Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito, e l'associazione Giuseppe Chiavaroli, già gemellata con l'omologa associazione Federica e Serena di Bisenti e con il gruppo no profit aquilano La ciudad, invita a partecipare anche per contribuire a progetti di solidarietà in favore dell'Aquila.

s.t. 29/07/2009 12.00