Premio Croce di Pescasseroli, presente il ministro Brambilla

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7399

PESCASSEROLI. Anche quest'anno il Premio nazionale di cultura “Benedetto Croce” animerà il paese montano di Pescasseroli con i suoi premi al mondo della cultura, con particolare riguardo alla saggistica ed alla narrativa.
Vincitori di quest'anno sono rispettivamente Giuseppe Galasso e Rossella Postorino per saggistica e narrativa.
Galasso succede a nomi importanti come il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, premiato nell'edizione 2006, Claudio Magris e Giovanni Sartori. Rossella Pastorino segue invece, in ordine cronologico, Antonio Pascale, Mariolina Venezia ed Elisabetta Rasy.
La manifestazione si svolgera' il 1 agosto nella piazza antistante palazzo Sipari, storica residenza della famiglia Croce a Pescasseroli.
La giornata si aprirà con un convegno su ''L'altro Abruzzo: torna la fiducia'', un dibattito sui problemi dello sviluppo turistico delle aree interne ed il loro rapporto con le vicine aree urbane di Roma, Napoli e Pescara.
Al convegno parteciperanno il sindaco di Pescasseroli, Nunzio Finamore, il vescovo di Avezzano, monsignor Pietro Santoro, il professore Costantino Felice, Pierluigi Ciocca del Centro studi della banca d'Italia e Giulio De Rita del Censis.
A seguire ci sarà una tavola rotonda condotta da Paolo Gambescia, alla quale parteciperanno, tra gli altri, il ministro per il Turismo, Michela Vittoria Brambilla, il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, l'assessore regionale al turismo, Mauro Di Dalmazio, la presidente della provincia dell'Aquila Stefania Pezzopane, l'onorevole Giovanni Lolli, i senatori Fabrizio Di Stefano e Filippo Piccole, il rettore dell'Università dell'Aquila Ferdinando Di Orio ed altri rappresentanti delle istituzioni locali e del mondo della cultura.
Alle 16.00, nelle scuderie di palazzo Sipari, sarà inaugurata la mostra del pittore Luigi Baldacci, e sempre nel pomeriggio e' in programma la consegna dei premi. Prevista la presenza anche di Giuseppe Galasso, oltre che fine saggista , ex ministro all'Ambiente che ha legato il suo nome ad una legge. Una presenza importante con la quale l'assessore Di Dalmazio ha auspicato un proficuo confronto.
La manifestazione della consegna dei premi sarà coordinata da Dacia Maraini e presieduta dal presidente della giuria del premio, il professor Natalino Irti.
La giuria del premio, presieduta dal professor Irti, è composta inoltre dal professor Biagio De Giovanni, dell'Università L'Orientale di Napoli; dal professor Costantino Felice, dell'Università D'Annunzio di Pescara; dal professor Ferdinando di Orio, rettore dell'Università de L'Aquila; dalla scrittrice Dacia Maraini e dall'onorevole Paolo Gambescia, giornalista e docente dell'Università di Teramo.

s.t. 22/07/2009 11.25