Il 26 giugno: Giornata Mondiale contro traffico e consumo di droga

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3336



ORTONA. Il 26 giugno è la giornata mondiale contro il consumo ed il traffico illecito di droga. Per l'occasione il Cipa, Centro di Informazione Prevenzione e Accoglienza, di Ortona intende richiamare l'attenzione su di un problema che oggi colpisce milioni di persone in Italia e nel mondo.
L'associazione di volontariato, che opera nel campo della tossicodipendenza e dell'alcolismo da ventiquattro anni, indica alcune azioni concrete per arginare il fenomeno: attuazione di interventi competenti e responsabili da parte degli addetti ai lavori, collaborazione tra servizi pubblici e del privato sociale, maggiore coinvolgimento delle istituzioni e del mondo politico ed ultimo, non per ordine di importanza, la testimonianza degli adulti di valori positivi e condivisibili nei quali i giovani possano riconoscersi.
A livello mondiale l'Onu ha istituito questa ricorrenza dal 1987, indetta annualmente dall'Unodc, ufficio contro la droga ed il crimine delle Nazioni Unite. La giornata mondiale di quest'anno è intitolata “la droga controlla la tua vita? Nella tua vita, nella tua comunità non c'è posto per la droga”.
Lo slogan scelto dall'Unodc, per il triennio 2007/2009, spinge la collettività a pensare che questo è un problema grave che riguarda tutti. Nessun individuo infatti, sottolinea lo speciale ufficio delle Nazioni Unite, è al sicuro laddove il controllo viene assunto dalle droghe. Queste possono controllare corpo e mente dei consumatori.
Gli adolescenti ed i giovani adulti sono particolarmente vulnerabili all'uso di sostanze stupefacenti. Gli effetti negativi, ovviamente, variano a seconda del tipo di sostanza consumata, delle dosi assunte e della frequenza d'uso.
Secondo i dati più recenti 200 milioni di persone assumono droga almeno una volta l'anno. Di questi 25 milioni sono considerati tossicodipendenti. Ogni anni per la droga muoiono 200mila persone. In Europa 23 milioni di persone fanno uso di cannabis, il 7% della popolazione compresa tra i 15 ed i 64 anni.
In Italia negli ultimi anni si è assistito ad un aumento dell'uso della cocaina, di cui cresciuto il traffico. Questo soprattutto per la diminuzione dei prezzi e per la diffusione delle droghe sintetiche. Di pari passo cresce in maniera esponenziale il consumo di alcol anche tra i giovanissimi.

25/06/2009 9.37