"Art for L’Aquila": a Londra mostra asta per i terremotati d’Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4654



LONDRA.- È iniziato il conto alla rovescia per la mostra e l'asta di opere d'arte denominata “‘Art for L'Aquila' Auction & Exhibition”.
La mostra, organizzata dal Minerva Art Project e ospitata dall'Istituto Italiano di Cultura a Londra, aprirà i battenti lunedì 29 giugno e si concluderà martedì 2 luglio alle 18.30 (ora inglese) con un'asta delle opere esposte condotta dalla Casa d'Aste internazionale Bloomsbury Auctions cui parteciperanno molte celebrità.
«Siamo stati sommersi dalla generosità e dal senso di comunità dimostrataci dagli artisti di tutto il mondo», afferma Blandine Martin, coordinatore del Minerva Art Project, «che stanno contribuendo molto al successo della Mostra e alla raccolta di fondi che sono ancora così necessari per far fronte all'emergenza nella città italiana colpita dal terremoto».
Grazie al contributo e alla donazione delle opere di alcuni dei più affermati artisti dell'Abruzzo, in particolare del territorio aquilano, e dei più rinominati artisti del resto del mondo, l'esposizione e l'asta conclusiva promettono così di diventare grandi successi, infatti, hanno già generato interesse e curiosità crescenti catturando l'attenzione dei media nel Regno Unito e nel mondo.
Mancano all'appello solo gli sponsor aziendali per il progetto disposti a sostenere le spese vive di questa serata di alto profilo artistico-culturale. Gli organizzatori stanno riscontrando un certo «affaticamento della responsabilità sociale delle imprese» poiché le multinazionali si sono troppo spesso limitate solo alla donazione dei proprio prodotti e/o servizi ai i terremotati d'Abruzzo, evitando però investimenti diretti anche se limitati.
«iutare la rinascita dei paesi colpiti dalla sisma in Abruzzo, aiutando i suoi cittadini che hanno visto spazzar via il mondo da sotto i loro piedi è un obiettivo meraviglioso», - continua Blandine Martin - «è anche un'eccellente opportunità, in questo momento, per dimostrare che questo territorio meraviglioso dell'Italia centrale è degno di attenzione per qualcosa di molto più significativo della sua attività sismica: una ricchezza di talento artistico e culturale che dovrebbe essere alimentata per far crescere la popolarità della regione e la rinascita della sua economia».

Artisti internazionali: Andrew Binkowski, Janina Grinevich, Chrissie Hamond, Melinda McCarthy, Claudio Parantela, Beatrice Alegiani, Magdalena Rutkowska, Blandine Martin, Yann Martin, Antonella Mason, Anita Klein, Bruno Antonio Menei Hurtado, Chrissie Hamond, Duilio Pilloni and Karin Askham

Artisti Aquilani e abruzzesi: Vincenzo Bonanni, Pelino Santilli, Andrea Ciccotelli, Franco Fiorillo, Armando Gioia, Daniele De Luca, Gabriele D'Oltremare, Piertr Hanzelewicz, Ricardo Chiodi, Allessio Diggianna, Nina Todorovic, Marina Mancuso, Tonino Bosco, Cristina De Cesare.
12/06/2009 11.47