Dialettiche in campo, ad aprile partela Biennale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3049




PESCARA. Sarà inaugurata giovedì 2 aprile 2009 presso il Museo delle genti d'Abruzzo a Pescara la seconda edizione della Biennale “Dialettiche In Campo”, promossa dall'Associazione Pescara Art Promotion diretta dal maestro Giancarlo Costanzo. La rassegna, come già nella passata edizione, metterà a confronto artisti operanti rispettivamente nel campo della figurazione e della ricerca astratta, con presenze di assoluto valore storico.
Saranno infatti presenti, tra gli altri pittori del valore di Franco Mulas, Romano Notari, Carmine Di Ruggiero, Tomaso Binga, Luigi Faccioli, Emanuele Pandolfini, Franco Giuli, Anna Donati, Eduardo Palumbo, Mario Nanni. Assai nutrita la rappresentanza di artisti abruzzesi, tra i quali spiccano i nomi di Costanzo, Picini, Primavera, Marciani, Capodiferro, Di Febo e dell'indimenticato Elio Di Blasio, scomparso qualche tempo addietro.
Anche quest'anno è prevista la sala omaggio ad un maestro storico: dopo Luigi Montanarini nel 2007, quest'anno toccherà a Ferruccio Gard (Vestigné 1941) indiscusso protagonista del nuovo astrattismo italiano del dopoguerra, più volte presente alla Biennale di Venezia.
Gard sarà presentato in catalogo da Leo Strozzieri, mentre la rassegna è curata dalla giovane ma già affermata critica Chiara Strozzieri, studiosa del Futurismo che recentemente si è fatta promotrice di una cena futurista a Collecorvino per commemorare il primo centenario del movimento marinettiano. Alla cerimonia inaugurale è prevista la presenza di un illustre ospite, ovvero Paul Rusesabagina, a cui è ispirato il noto film Hotel Rwanda, in quanto le opere esposte saranno poste in vendita e il ricavato sarà devoluto alle Associazioni “Aiutiamoli a vivere” e “Azione Africa”.
Un modo per coniugare arte e solidarietà.

06/03/2009 11.40