Castel Del Monte "paese dipinto"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4709

CASTEL DEL MONTE. Sabato 13 dicembre inaugurazione dell'itinerario artistico di affreschi e mosaici.
Un museo d'arte "a cielo aperto" voluto dall'amministrazione Comunale, ideato da One Group, con opere a firma dei giovani artisti dell'Accademia di Belle Arti dell'Aquila
L'appuntamento è per sabato 13 dicembre alle ore 15 in Piazza San Rocco a Castel del Monte, quando saranno svelate al pubblico le tredici opere che compongono la "galleria d'arte plainair" legata alle tradizioni del luogo. Affreschi e mosaici realizzati dai giovani artisti dell'Accademia di Belle Arti dell'Aquila raccontano un passato fatto di contadini, di pastori e di streghe, di cui è piena la cultura popolare di Castel del Monte.
Il progetto, promosso dal Comune di Castel del Monte e ideato e curato da One Group, società di Marketing e Comunicazione, è nato grazie ad un cofinanziamento regionale Docup 2000-2006 con l'intento di valorizzare la presenza dei poli museali di arte contadina. Ecco, quindi, i muri del borgo illuminarsi di scene di vita quotidiana, di miti e leggende, in un mix di fascino antico e arte contemporanea. Un sorprendente gioco di attrattiva dentro e fuori le strutture.
Alla selezione delle opere, oltre ad una commissione di esperti, hanno partecipato i residenti che hanno espresso le loro preferenze tra i bozzetti posti in mostra. Al primo posto, per la giuria popolare, l'opera "La notte delle Streghe" divenuta ora uno splendido mosaico, e al secondo posto "La pastorizia" , affresco che spicca sui muri del Museo della Pastorizia.
All'inaugurazione delle opere interverranno, oltre agli allievi dell'Accademia, Luciano Mucciante, sindaco di Castel del Monte, Stefania Pezzopane, Presidente della Provincia dell'Aquila, Francesca Pompa, Presidente One Group ideatrice del progetto, Eugenio Carlomagno, Direttore dell'Accademia di Belle Arti, Patrizio Bassanin e Donatella Servidio, docenti dell'Accademia, Antonio Gasbarrini, critico d'arte.
L'evento sarà accompagnato dalla degustazione di prodotti tipici, con tartine e marmellate fatte in casa, lenticchie e salsicce, formaggi e ricotte, dolci e salati, vin brulè e castagne. Un tour culturale ed enogastronomico lungo il percorso artistico, nella splendida cornice del borgo antico, allietato da un concerto di Zampogne, animazione di streghe ed esibizione della Corale Fonte Vetica.

13/12/2008 9.50