Dal 9 all’11 dicembre torna la terza edizione di "Vivi la montagna"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4265


L'AQUILA. Si svolgerà dal 9 all'11 dicembre sull'intero territorio provinciale il consueto appuntamento di “Vivi la Montagna”, giunta oramai alla sua terza edizione. Una tre giorni, organizzata dalla Provincia dell'Aquila, su sviluppo, cultura e identità delle aree montane.
L'iniziativa è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa dalla presidente della Provincia Stefania Pezzopane, dal presidente del Consiglio provinciale, Angelo Raffaele, dal vice presidente Lorenzo Berardinetti. Erano presenti anche il dirigente del Settore Urbanistica; Vincenzo Giorgi e Gianni Pappalepore, coordinatore dell'Ufficio provinciale per la Montagna.
La prima giornata ( 9 dicembre ore 16,30 presso la sala del Consiglio provinciale a L'Aquila) sarà dedicata alla presentazione dei progetti realizzati nel corso dei quattro anni di amministrazione e alle possibilità offerte dai piani e dalla risorse messi a disposizione dall'Unione Europea e già disponibili per la Provincia.
Nella seconda giornata (Sulmona, ore 16,30 Palazzo Mazara, sede della Provincia) sarà presentato il progetto dalla Banda Larga. La Festa della Montagna rappresenta l'occasione per condividere con i territori le possibilità che questa nuova tecnologia offre ai cittadini, alle imprese, agli Enti locali e più in generale agli attori del territorio. Si parlerà anche del progetto Radici, attuato dal Gal Marsica nell'ambito dell'Iniziativa Comunitaria Leader Plus. Il progetto ha portato al recupero di lavorazioni artigianali del rame e della terracotta e la realizzazione di piccoli oggetti di design moderno.
La manifestazione si conclude ad Avezzano, l'11 dicembre, in coincidenza della Giornata internazionale della Montagna. L'ultima giornata sarà dedicata ai giovani, sulla scia di altre iniziative realizzate nel corso delle precedenti edizioni e si articolerà in due momenti. Il primo rivolto ai ragazzi degli Istituti Superiori ed il secondo agli alunni delle scuole elementari del territorio ed in particolare di quelle che rischiano la chiusura.
Nel corso della manifestazione, che si svolgerà presso l'Istituto Galilei saranno presentate le guide, pubblicate dalla Provincia dell'Aquila, su sci d'alpinismo e mountain bike. L'ultimo evento della Festa si svolgerà a Gioia dei Marsi e sarà dedicato ai bambini che vivono nei piccoli comuni di montagna, in un momento in cui attraverso la proposta di accorpamento delle scuole si rischia di incidere in maniera profonda sulla loro qualità della vita.
«Numerosi i temi che saranno affrontati nel corso della tre giorni - ha commentato la presidente Pezzopane- Le politiche di sviluppo delle aree interne, i progetti già messi in cantieri e le opportunità offerte dai fondi PIT. I nuovi collegamenti telematici, che hanno l'obiettivo di far uscire dall'isolamento le aree interne. Non ultimo il tema delle scuole della montagna, di cui abbiamo voluto far parlare i diretti interessati, gli alunni. Scuola necessarie, scuole da sviluppare. Per questo ribadiremo il nostro no alla soppressione dei plessi scolastici montani, come prevede il provvedimento Gelmini».

04/12/2008 16.42