Il 14 novembre il seminario di Libera Informazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3671


PESCARA. Dal settembre 2007 la Fondazione Libera Informazione è al lavoro per la costruzione di una rete virtuale e territoriale. Il prossimo 14 novembre si terrà a Pescara un seminario.
Un luogo di incontro tra le associazioni che si occupano di lotta alla criminalità organizzata e il mondo dell'informazione (media nazionali e locali).
La Fondazione ha nell'Osservatorio nazionale sull'informazione contro le mafie e per la legalità il suo motore. Il sito (www.liberainformazione.org), da poco rinnovato e potenziato, è un cantiere aperto, vetrina per le realtà locali e fonte di informazione per i media, pensando ad un portale dell'antimafia.
Obiettivo fondante dell'osservatorio è quello di creare una rete tra i micromondi dell'antimafia e della stampa locale (associazioni, fondazioni, comitati, siti web, blog, quotidiani, emittenti radio e tv, riviste, singoli attivisti, enti locali e istituzioni decentrate) e il grande mondo dell'informazione. Dunque, da una parte fare rete raccogliendo notizie, informazioni, spunti e progetti, dall'altra opera di pressione sui media, per dare spazio a quelle notizie (non solo in negativo) che spesso faticano a trovare spazio.
Il seminario si terrà il prossimo 14 novembre, a Pescara dalle 09.30 alle 13.30 presso l'istituto di Ricerca e Interventi socioeducativi di via Cesare Battisti, 196.
Parteciperanno Germana Aceto, referente di Libera Pescara, Roberto Morrione, presidente Libera Informazione e Angelo Venti di Site.it. Moderatore dell'evento sarà Luca Pantaleo di Libera.
L'obiettivo dei seminari è quello di rilanciare iniziative legislative, sociali e associative per contrastare le mafie anche sul piano culturale, la promozione di ricerche e studi e la nascita di un network radiofonico.
Poi ancora c'è la volontà di istituire un archivio cartaceo e multimediale aperto e fruibile, iniziative di formazione per insegnanti e studenti delle scuole e dei master di giornalismo, ma anche per i professionisti del settore, in collaborazione con le università e le organizzazioni della stampa.

05/11/2008 11.14