Il figlio di Tarek Aziz atteso a Spoltore l'8 agosto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4916

PESCARA. Dovrebbe arrivare un ospite d'eccezione, nei prossimi giorni, a Spoltore, alla manifestazione 'Cinema di guerra e... altro': in piazza d'Albenzio è atteso la sera dell'8 agosto, Ziad Tarek Aziz, figlio dell'ex Ministro degli Esteri di Saddam Hussain ma solo nei prossimi giorni si sapra' se gli sara' concesso il visto per raggiungere l'Italia.
Ad annunciarlo e' stato Tusio De Iuliis, dell'associazione umanitaria pescarese 'Aiutiamoli a vivere', il quale ha illustrato il programma della rassegna cinematografica, proposta per la prima volta al pubblico pescarese nel 1995 e promossa insieme a Libera, Arci, Amnesty International, Codici e Deposito dei segni.
La prima proiezione e' prevista per la sera di lunedi' 4 con il film 'New York ore 3 l'ora dei vigliacchi'. Poi interverra' Nicola Zupo, dirigente della squadra mobile di Pescara che parlera' di microcriminalita' e bullismo. Il 5 sara' la volta di 'Tutti dentro' e l'ospite della serata sara' il procuratore della Repubblica di Pescara, Nicola Trifuoggi.
Il 6 la pellicola la seguire e' 'Biutiful cauntri'. Il dibattito della serata vedra' protagonisti Glauco Torlontano, Achille Renzetti e Attilio Gallo.
Il 7, invece, recital di poesie 'Angeli ladri e figli di...'. L'8, la sera in cui e' atteso Ziad Tareq Aziz, il film in programma e' 'Iraq: il dossier nascosto', mentre gli altri invitati al dibattito sono Remo Di Martino, avvocato abruzzese di Tareq Aziz, e Jean Marie Benjamin.
La manifestazione e' stata organizzata senza «alcun tipo di finanziamento", ha sottolineato De Iuliis. Tutte le serate prenderanno il via alle 21:00.

01/08/2008 9.20