Letteratura, arte e cinema nel nome di Dean Martin

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3180

MONTESILVANO. Piazza Diaz si trasformerà in un “caffè letterario” per una settimana, dal 19 al 25 maggio, un punto d’incontro tra letteratura, poesia, arte e cinema. Grazie alla prima edizione del Premio “Dean Martin” si svolgeranno incontri culturali in piazza, con presentazioni di libri e presenza degli autori, mostre di pittura, proiezioni e dibattiti per coinvolgere i montesilvanesi in uno degli ancora rari eventi culturali in città.
MONTESILVANO. Piazza Diaz si trasformerà in un “caffè letterario” per una settimana, dal 19 al 25 maggio, un punto d'incontro tra letteratura, poesia, arte e cinema. Grazie alla prima edizione del Premio “Dean Martin” si svolgeranno incontri culturali in piazza, con presentazioni di libri e presenza degli autori, mostre di pittura, proiezioni e dibattiti per coinvolgere i montesilvanesi in uno degli ancora rari eventi culturali in città.

«Montesilvano ha bisogno di crescere sotto il punto di vista culturale» afferma il sindaco Pasquale Cordoma «una città non è fatta solo di cemento. I cinema qui non riescono a decollare, il teatro, eccezion fatta per quello dialettale, è pressoché inesistente. Dobbiamo migliorare».
Montesilvano, che secondo il sindaco «deve trovare una propria identità culturale che non sia nell'ombra di Pescara», godrà finalmente di uno spazio dove «arte, cultura e intrattenimento si uniranno e si realizzeranno per ridare vigore e significato alla piazza» commenta Ernesto De Vincentiis, vice sindaco e assessore alle manifestazioni e spettacoli.
Venerdi 23 maggio verrà consegnato un premio alla carriera a Mario Monicelli, con la presenza di due attori del suo ultimo film “Le rose del deserto”, Alessandro Haber e Enzo Marcelli.
La serata successiva è per Riccardo Milani regista dei noti “Rebecca, la prima moglie” e “La guerra degli Antò”, film che ha preso, chissà se a ragione, Montesilvano come scenario di una vita fiacca e annoiata di 4 ragazzi abruzzesi.
Il premio “Carlo Di Giacomo” per la poesia verrà assegnato a Maria Luisa Speziali, una delle grandi poetesse viventi del nostro secolo.
La novità sta nell'approdo in Abruzzo di un costume tutto anglosassone: il Fight Reading, studenti del Liceo Scientifico “D'Ascanio” di Montesilvano si sfideranno nella lettura dei loro racconti, votati dal pubblico e in palio un buono da spendere in libreria.
«Trasformeremo la piazza in un ring letterario per creare uno spirito che stimoli i giovani talenti locali a scrivere ed esprimersi attraverso l'arte e la letteratura» spiega Alessio Romano, giovane scrittore abruzzese che organizza la rassegna.

INCONTRI CON GLI AUTORI

Giovedì 22 maggio il giornalista Paolo Ferri coordinerà l'incontro con 4 autori emergenti della regione: Alessia Muroni (critica letteraria), Maurizio Di Fazio (autore di “Te lo giuro sui Radiohead”), Giovanni Di Iacovo ( autore di “Sushi Bar Sarajevo”) e Cristina Mosca (autrice di “E donne infreddolite negli scialli”).
Da venerdì a domenica alle 18 ci saranno le presentazioni di tre libri importanti: “Il guardiano dei giardini del cielo” di Giovanni D'Alessandro, “Lo schiaffo” di Luigi Carletti e “L'altra Agata” di Carla D'Alessio. Nomi che dimostrano che l'Abruzzo non ha messo da parte l'interesse verso la cultura e cerca di rimanere una regione vivacemente attenta.

Antonella Graziani 17/05/2008 8.20