Trimarchi, nuovo presidente e idee chiare per il Tsa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2943

L’AQUILA. Un inizio in grande stile per la presidenza di Michele Trimarchi all’ente teatrale regionale Teatro Stabile d’Abruzzo: l’economista, infatti, ha già delineato la missione del TSA, il “manifesto aziendale”, lo scopo ultimo, quello che giustifica ed informa l’esistenza stessa del Teatro Pubblico.
Primo teatro italiano a dotarsi di tale strumento, lo Stabile abruzzese ha convocato la propria Assemblea dei Soci per sottoporre all'approvazione indirizzo strategico ed obiettivi 2008.
Regione Abruzzo, Provincia di Chieti, Provincia di L'Aquila, Provincia di Pescara, Provincia di Teramo e Comune di L'Aquila hanno deliberato all'unanimità, esprimendo plauso e soddisfazione, la missione.
«Il Teatro Stabile d'Abruzzo produce, diffonde e promuove la cultura teatrale in tutto il territorio regionale», si legge nel documento, «perseguendo la diversificazione e il pluralismo dell'offerta culturale, la crescita e la democratizzazione del pubblico, la collaborazione e lo scambio con l'intero sistema culturale abruzzese, l'apertura nei confronti del panorama teatrale e culturale nazionale ed internazionale».
Insieme alla missione, che viene definita «una strategia di lungo periodo», il Presidente ha individuato gli obiettivi che guideranno il 2008, potenziando l'effettiva regionalizzazione e rafforzando l'identità del Teatro.
«Per quanto riguarda la struttura ed organizzazione interna», ha detto Trimarchi, «vogliamo ridisegnare la struttura organizzativa, adeguando lo statuto alle esigenze emergenti dalla legislazione nazionale e dalle finalità istituzionali. Vogliamo verificare l'organigramma e definire competenze, mansioni e responsabilità delle risorse umane interne. Per la parte delle infrastrutture è nostra intenzione verificare l'opportunità di unificazione della sede aquilana presso il Teatro Comunale. Effettuare la ricognizione e la sperimentazione dell'uso regolare di sedi teatrali presso i capoluoghi di provincia e altri centri della regione».
Il nuovo presidente poi ha nel suo programma lo sfruttamento di sinergie importanti e l'attivazione di forme di collaborazione, scambio, produzione e promozione culturale con le organizzazioni teatrali, musicali, coreutiche, cinematografiche e culturali operanti in Abruzzo, avviando l'elaborazione di progetti congiunti.
«Il mio obiettivo è quello di rafforzare l'attività di produzione e coproduzione sul piano nazionale. Attivazione di canali stabili di produzione e scambio sul piano internazionale, con particolare attenzione alle comunità abruzzesi all'estero».
Presentando il manifesto dell'Ente e gli obiettivi urgenti da perseguire il Trimarchi ha anche annunciato i primi progetti specifici che coinvolgeranno l'intero territorio regionale: per il TSA, già gratificato dal successo delle grandi produzioni de “La parola ai giurati” con Alessandro Gassman” e “Jekyll & Hyde” con Giò Di Tonno, si apre davvero una interessante stagione di lavoro.

1/03/2008 9.11