Il magistrato antimafia Antonio Ingroia a Roseto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3511

ROSETO. Il magistrato antimafia parlerà sul tema: “Non c’è democrazia senza legalità e partecipazione”. L’appuntamento è alla Villa Comunale, venerdì 26 Ottobre 2007, ore 21.
Antonio Ingroia, Sostituto Procuratore della Repubblica presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, è l'ospite d'onore dell'incontro-dibattito “Non c'è democrazia senza legalità e partecipazione”, che Società Civile di Teramo e Roseto.com, con il patrocinio della Città di Roseto degli Abruzzi, Assessorato alla Cultura, hanno organizzato per venerdì.
Antonio Ingroia è sostituto procuratore della Repubblica presso la direzione distrettuale antimafia di Palermo dal 1992, dove ha condotto numerosi processi su Cosa nostra e sui suoi rapporti con il mondo della politica e dell'economia. È componente della commissione ministeriale per il riordino della normativa antimafia.
All'incontro parteciperanno, con due interventi specifici, anche il GIP del Tribunale di Teramo, Giovanni Cirillo, e il Dirigente Scolastico e Consigliere Comunale di S.D., Pasquale Avolio.
La manifestazione sarà condotta e moderata da Luca Maggitti, direttore di Roseto.com e vedrà la partecipazione del sindaco di Roseto degli Abruzzi, Franco Di Bonaventura, e dell'assessore alla Cultura, Sabatino Di Girolamo, che daranno il benvenuto ad Antonio Ingroia.

La serata, dopo i saluti delle istituzioni, prevede gli interventi di Cirillo, Avolio e Ingroia, per poi finire con un dibattito, nel corso del quale gli intervenuti potranno rivolgere domande agli oratori.
L'incontro è inserito nel programma del 12° Premio Paolo Borsellino ed è l'ennesimo appuntamento organizzato a Roseto degli Abruzzi, dopo quelli che hanno – tra gli altri – visto ospiti Olga D'Antona, Don Luigi Ciotti, Marco Travaglio e il Ministro Antonio Di Pietro.


23/10/2007 8.33