Le Giornate Europee del Patrimonio in Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1947

L'AQUILA. Due giorni di arte e cultura. Anche in Abruzzo il prossimo sarà il week end (29 e 30 settembre 2007) delle Giornate Europee del Patrimonio. Due giorni fittissimi di iniziative ed eventi legati al tema "Le grandi strade della Cultura: un valore per L'Europa".
Due giorni duranti i quali l'Abruzzo, come tutta Italia, si trasformerà in un teatro aperto gratuitamente a tutti, dove siti archeologici e musei statali, mostre, aperture straordinarie, visite guidate e presentazioni di restauri o lavori in corso metteranno in scena la bellezza, la storia e, in una parola, la cultura della nostra regione. «L'Abruzzo – spiega Anna Maria Reggiani, direttrice regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici d'Abruzzo – per la sua posizione al centro dell'Italia, presenta sin dalle origini un panorama artistico vasto, molteplice e complesso. Di questo si è tentato offrire un saggio in queste giornate».
In Abruzzo si segnalano alcuni eventi di particolare rilievo: la Mostra "Le Montagne Incantate – Michelangelo Antonioni" dedicata al grande regista recentemente scomparso che avrà una apertura speciale per le Giornate del Patrimonio, mentre è stata spostata a metà di ottobre l'inaugurazione vera e propria. Nei suggestivi spazi del Forte Spagnolo dell'Aquila saranno esposte le opere pittoriche del maestro in una retrospettiva che affronta il tema della montagna come luogo fisico e dell'anima. Sempre a L'Aquila sarà eccezionalmente aperta al pubblico l'esposizione della nuova sede del Consiglio Regionale d'Abruzzo (Palazzo ex Gil) dove la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici d'Abruzzo, in collaborazione con le Soprintendenze ha allestito una sezione archeologica (che espone oggetti provenienti dalle necropoli di Fossa Campovalano e
Collelongo) e una pittorica con, tra le altre, opere provenienti dalla Chiesa aquilana di Sant'Agostino. Il capoluogo abruzzese offre ancora la possibilità di visitare la mostra " Regine d'Abruzzo- la ricchezza nelle sepolture del I millennio a.C." presso la sede centrale della Cassa di Risparmio dell'Aquila (C.so Vittorio Emanuele II, 48 orario di sportello sabato dalle 9 alle 13.00). A Chieti, invece, il Museo della Civitella riallestirà, per l'occasione, la mostra "Le Dee del Bosco di Angizia". Presso la sala Mostre saranno esposte le statue femminili provenienti dal sito archeologico di Lucus Angitae presso Luco de Marsi e rinvenute nel 2003.

26/09/2007 9.38