Monaci tibetani questa sera al Flaiano per testimoniare il loro martirio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1518



PESCARA – Due giorni in Tibet? Possibile, senza spostarsi troppo, all'auditorium Flaiano, dove, si presenteranno questa sera 10 monaci buddhisti provenienti da quel pezzo di terra che è giustamente chiamato (per i suoi 4.900 metri sul mare) il ‘Tetto del mondo'.
Vengono da tanto lontano per raccontare una storia cruda.
Mezzo secolo di ‘moderna' persecuzione.
E poi invasioni e conquiste.
E' questa la ferocia cui si oppone, con fermezza e non-violenza, il popolo tibetano, una volta stato sovrano indipendente governato dal Dalai Lama, e oggi Regione Autonoma del Tibet, cioè territori e popolazioni soggette alla repressione della Repubblica Popolare Cinese.
L'ingiustificata invasione cinese degli anni '50 ha messo in atto un sistematico programma di eliminazione di tutti punti di riferimento culturale e religioso del popolo tibetano: in 50 anni più di un milione di tibetani è stato sterminato, più di 6000 monasteri sono andati distrutti.
Il Dalai Lama, premio nobel per la pace, non si è mai piegato alla volontà del governo cinese, motivazione per cui i rapporti, che avevano incontrato un debole tentativo di conciliazione negli anni ‘80, sono ancor oggi tesi e pericolosi.
Come aiutare il popolo tibetano, in larga parte profugo in India, a mantenere le proprie radici culturali, finanche altrove?
E sono così arrivati fin qui, anche grazie all'interesse dell'avvocato Ottavio Di Stanislao, membro del centro Lama Tzong Khapa, che si è rivolto al Comune di Pescara, trovando in tal modo la possibilità di avvicinare le Istituzioni italiane (se si prescinde dal fatto che circa i 99%del nostro parlamento, come ha ricordato Di Stanislao, fa parte di un intergruppo Italia- Tibet) alla realtà tibetana.
Martedì mattina, infatti, nella Sala della Giunta, in comune, 10 monaci sono stati ‘ospiti' dell'assessore alla cultura De Collibus, per la presentazione dello spettacolo gratuito che ci sarà giovedì sera alle 20,30, presso l'auditorium Flaiano: le danze rituali ‘Cham'.


C. G. 20/09/2007 9.42