Gastronomia, a Sulmona crescono gastronomi e macellai di domani

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1671

SULMONA. Arriveranno da tutta Europa gli studenti che, a partire dal primo gennaio 2008, frequenteranno la Scuola nazionale di gastronomia e macelleria.
La struttura è nata grazie ad un investimento voluto dal gruppo Confesercenti e dal Centro di sviluppo del commercio e del turismo (Cescot).
«La struttura formativa, alla quale il Cescot - agenzia formativa certificata e accreditata dalla Regione - sta lavorando da tempo, sarà un riferimento internazionale per le professioni legate alla valorizzazione del prodotti tipici, dal pane alla pasticceria, passando per il vino, la norcineria, la cucina tipica e i latticini».
Nei locali dell'ex Croce Rossa di via Mercadante, ceduti a titolo oneroso per nove anni dal Comune di Sulmona, verranno infatti realizzati laboratori di lavorazione, cucine professionali e sale bar che consentiranno ad un numero di allievi oscillante, a regime, fra le 150 e le 200 unita', di ottenere una qualifica professionale e di avviare stage professionali presso le aziende.
Si va dal corso per la professione di macellaio a quello per esperti in cucina mediterranea, passando corsi ad hoc mirati alla lavorazione di salumi e formaggi, alla formazione di barman, pasticceri e gelatieri, alla specializzazione in happy hour, aperitivi e antipasti, fino al wine manager, al professionista della preparazione di pane, pizza e dolci, agli specialisti in cucina dietetica ed in quella vegetariana.
Sulmona, secondo gli organizzatori sarebbe stata scelta «perchè è al centro di una zona di pregio sotto questo profilo»

14/09/2007 10.07