27° Tendopoli di San Gabriele all’insegna del «non rubare»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1104

TERAMO. E’ stata presentata questa mattina lla Provincia di Teramo, la 27° Tendopoli, che si svolgerà dal 21 al 25 agosto prossimi al Santuario di San Gabriele. Lo slogan della 27° Tendopoli, “Del Signore è la terra quanto contiene… Non rubare”, cerca di approfondire, seguendo la programmazione iniziata nel Giubileo, la problematica del settimo comandamento “Non rubare”.
«Lavora – ha spiegato padre Francesco Cordeschi, ideatore ed anima della Tendopoli nel corso della conferenza stampa – non per avere di più, ma per essere di più, sii lieto, non usando, ma rispettando il creato, perché del Signore è la terra e quanto contiene. Chiediti perché l'uomo, posto da Dio nel giardino dell'Eden perché lo coltivasse e lo custodisse, rischia di diventare il peggiore dei nemici della terra? Ricorda che il settimo comandamento esige il rispetto dell'integrità della creazione. I responsabili di imprese hanno davanti alla società la responsabilità economica ed ecologica delle loro operazioni. Hanno il dovere di considerare il bene delle persone e non soltanto l'aumento dei profitti».
La Tendopoli affronterà questa tematica con il contributo di personalità significative del mondo della cultura e della religione: da Mons. Domenico Locatelli direttore della pastorale degli italiani all'estero a Paolo Giulietti direttore del Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile della CEI, da Giuliana Martirani docente universitaria di politica dell'ambiente ad Alessandro Meluzzi docente universitario di genetica del comportamento umano. Sarà Sua Ecc. Mons. Michele Seccia, vescovo di Teramo-Atri, a chiudere sabato 25 con la solenne concelebrazione eucaristica la Tendopoli alla presenza di oltre 5000 giovani.
Per il settimo anno consecutivo, la Tendopoli potrà essere seguita quotidianamente anche on line, attraverso il sito internet www.tendopoli.it, con continui aggiornamenti, foto, notizie e interviste. Martedì 22 alle ore 18.30 sarà Sua Ecc. Mons. Michele Seccia ad aprire ufficialmente la Tendopoli con il saluto ai tendopolisti. I giovani si prepareranno quindi ad accogliere la Fiaccola della Speranza benedetta dal Papa Giovanni Paolo II nel 1994 portata in staffetta da un gruppo di podisti di Montorio al Vomano.

12/07/2007 12.52