Cultura, Valle Roveto adotta una provincia della Romania

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1839



AVEZZANO. La Valle Roveto adotta un angolo di Romania. Grazie ad un finanziamento di 45 mila euro stanziato dalla Regione Abruzzo, la Comunità montana Valle Roveto ha attuato un progetto di cooperazione internazionale che si propone di sostenere la comunità di Falticeni, nella provincia romena di Suceava, per le politiche di conservazione e valorizzazione dei beni culturali, per la diffusione di una più sentita percezione delle politiche di conservazione e la valorizzazione degli stessi beni culturali quali opportunità per lo sviluippo, accanto alla diffusione di una propensione all'utilizzo ed alla valorizzazione, a fini culturali, dell'ingente patrimonio pubblico delle amministrazioni locali. Grazie alla solidarietà della Valle Roveto e della Regione infatti, saranno valorizzate le condizioni strutturali ed espositive del museo «Ion Irimescu», favorendo ed incrementando la accessibilità da parte di residenti e turisti, attraverso la realizzazione di opere edili ed impiantistiche e la diffusione delle buone prassi amministrative.
Un progetto di ampio respiro, che sarà presentato domani, sabato 26 maggio, nella sala consiliare della Comunità montana a Civitella Roveto, in un incontro dal titolo «Il programma di cooperazione transnazionale con la provincia di Suceava in Romania: risultati e prospettive». A partire dalle 10,15 si alterneranno il presidente della Comunità montana Marcello Di Cesare, il presidente del Gal Marsica Emidio Stalloca, il dirigente della Comunità montana Stefano Di Rocco, il direttore tecnico del Gal Marsica Carlo Floris, e ancora Giuseppe Paris, responsabile Net Progress, e Giovanna Andreola, dirigente del Servizio attività internazionali della Regione Abruzzo. Interverranno inoltre l'assessore regionale Giovanni D'Amico e il consigliere regionale Angelo Di Paolo, mentre le conclusioni saranno affidate a Gianni Melilla, presidente del Comitato tecnico per la cooperazione internazionale della Regione Abruzzo.

25/05/2007 11.59