Soccorsi tre giovani olandesi nella Valle dell'Orfento

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1338

Soccorsi tre giovani olandesi nella Valle dell'Orfento
CARAMANICO. Tre giovani olandesi, due ragazzi (E.K. 30 anni, S.J. 38 anni) e una ragazza (B.M. 37 anni), sono stati soccorsi questa notte nella Valle dell'Orfento.

I giovani si trovavano sul versante settentrionale della Maiella. Sono in buone condizioni, a parte la ragazza che ha una leggera distorsione ad una caviglia. I tre escursionisti si erano fatti portare in auto da un amico nella zona della Majelletta, con l'intenzione di fare una traversata dal Blockhaus a Monte Amaro (2793 m) per poi scendere verso Caramanico, dov sarebbero stati ripresi. Durante la discesa però hanno perso l'orientamento e, invece che proseguire sulla cresta che scende verso Monte Rapina (2023 m) per arrivare alla frazione San Nicolao di Caramanico, sono finiti nella selvaggia Valle dell'Orfento.

Verso le 22 di ieri sera hanno lanciato l'allarme con un sms, fornendo anche delle coordinate geografiche. Non si sono persi d'animo e hanno pazientemente aspettato i soccorsi. L'allarme è stato raccolto inizialmente dai Carabinieri e dal Corpo Forestale dello Stato delle stazioni di Caramanico che poi, alle ore 23.30, hanno allertato il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.

Una squadra della stazione di Penne è quindi partita insieme ad un agente della Forestale per risalire la cresta a poi scendere nella selvaggia valle dell'Orfento verso i tre escursionisti. I soccorritori hanno raggiunto i tre olandesi alle ore 3 di questa notte nella zona di Rava Cupa, a 1500 m di quota, e dopo aver prestato le prime cure fasciando la caviglia alla ragazza, li hanno accompagnati verso valle. Alle ore 4.30 sono finalmente arrivati all'automobile, dove li aspettava il loro amico.

 

18/10/2011 7.27