Novantenne picchiata e rapinata in casa, un arresto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1410

SPOLTORE. Una mano e un piede feriti e tanto spavento per una signora di 90 anni che ieri pomeriggio è stata rapinata in casa sua a Villa Raspa di Spoltore.

A portarle via una collanina d'oro e un anello è stato un imbianchino pescarese di 22 anni. Il giovane ha sorpreso la donna nel giardino di casa sua mentre stava prendendo il sole. La donna se lo è ritrovato davanti e si è spaventata. Il giovane l'ha afferrata con violenza, trascinata in casa e sbattuta sul letto dopo averla picchiata. E' proprio in camera da letto che l'uomo ha trovato la collana e l'anello e se li è portati via poco prima di scappare in tutta fretta, spaventato dalle continue urla dell'anziana. Sul posto, grazie alla tempestiva chiamata di alcuni vicini di casa, è arrivata una macchina dei carabinieri che sono riusciti a raggiungere il ragazzo in fuga ed arrestarlo. «Avevo bisogno di denaro», ha raccontato poi l'uomo, ieri al suo primo arrestato. Prima di essere trasportato in caserma ha chiesto ai militari come stesse la donna e si è augurato di non averle fatto troppo male.

E nelle stesse ore anche a Migliano i carabinieri di Ortona hanno arrestato un pescarese per furto. Si tratta di Tonino Canale di 34 anni. L'uomo è stato sorpreso mentre usciva dall’interno del garage annesso ad una abitazione di una contrada di Miglianico, appena dopo aver asportato una mola, una valigetta contenente un trapano con accessori ed una giacca da uomo appartenenti al proprietario dell’immobile.

Ma l'uomo, poco prima, si era reso responsabile anche di un altro tentato furto in una contrada limitrofa. In quel caso il proprietario di casa era riuscito ad allontanare il malvivente e contestualmente ad avvisare i militari.  

22/09/2011 8.38