Illegalità ed extracomunitari: sabato di protesta ad Alba Adriatica e Montesilvano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1369

TERAMO. La Lega Nord scende in piazza ad Alba Adriatica per dire basta ad illegalità, abusivismo e degrado. A Montesilvano manifesta Forza Nuova.

Sarà una manifestazione pacifica, assicurano gli organizzatori, quella che si terrà oggi alle ore 18 sul lungo mare: il corteo partirà da piazza Nilo e si dirigerà verso la Pineta Villa Fiore per poi tornare al punto di partenza.

Ad annunciarlo sono Simona Tavoletti, responsabile della sede albense della Lega Nord Abruzzo e Franco De Angelis, responsabile della Lega Nord Abruzzo, segreteria Provinciale di Teramo, che hanno descritto l’evento come «un’occasione per la città abruzzese di esprimere il proprio disagio».

«Un disagio», fanno sapere i leghisti, «dovuto ai continui episodi di micro-criminalità da parte degli extracomunitari». Ma questa non sarebbe che una parte di ciò che i cittadini di Alba, secondo la Lega, sarebbero costretti a subire.

«Non solo è stato accertato che Rom ed extracomunitari clandestini commettono attività illecite ma ci sono ambulanti abusivi che ormai da troppo tempo hanno monopolizzato il lungomare e i nostri mercati rionali», rincarano i leghisti che fanno un appello alle istituzioni «affinchè mettano la parola fine a questo malessere».

«Dopo le giuste proteste dei commercianti albensi che pagano le tasse ma subiscono quotidianamente concorrenza sleale e perdite economiche da parte di abusivi che vendono merce a nero e soprattutto contraffatta, chiediamo alle autorità di utilizzare gli strumenti legislativi a loro disposizione», tuona ancora la Lega Nord.

E’ la legge n.125/2008 nell’ambito del pacchetto di sicurezza, secondo il comitato politico di Alba Adriatica, lo strumento che bisognerebbe usare.

Norma che, tra le tante misure, prevede l’attribuzione di maggiori poteri a sindaci e apparati locali per contrastare fenomeni di illegalità diffusa collegati all’immigrazione illegale e alla criminalità organizzata.

E questo pomeriggio ci sarà una manifestazione di protesta anche a Montesilvano, indetta da Forza Nuova (si comincia alle 17).

Il partito di estrema destra manifesterà con un presidio fisso contro il «ghetto africano» di via Ariosto-via Verga.

«Le inutili misure adottate dal governo Berlusconi e l'inefficace processo di integrazione della giunta Cordoma nei confronti della comunità africana locale non possono e non devono passare sotto silenzio», commentano dal movimento. 
«Ribadiremo due concetti essenziali, entrambi altrettanto importanti: l'impellenza della sospensione del trattato di Schengen per il tutto il periodo necessario affinchè vengano emanate leggi tali da inquadrare il fenomeno immigratorio come un'invasione e non come un normale flusso umano e la possibilità di sanzionare amministrativamente e penalmente coloro che affittano appartamenti ad immigrati regolari e non a prezzi stellari e in assenza delle più elementari norme igineniche».

 

m.b.  28/05/2011 10.39