Giro d'Italia, oggi e domani si pedala in Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4161

ABRUZZO. L’Abruzzo si prepara a ospitare la Carovana del 94° Giro d’Italia.

ABRUZZO. L’Abruzzo si prepara a ospitare la Carovana del 94° Giro d’Italia.

Oggi, martedì 17 maggio, dalle 14.30 alle 17, i ciclisti nella decima tappa attraverseranno tutta la costa abruzzese provenienti dal Molise e diretti a Teramo.

La prima tappa vedrà protagonista tutta la costa abruzzese partendo dalla molisana Termoli: i ciclisti passeranno per Vasto, Fossacesia, Ortona, Francavilla al Mare, Pescara, Montesilvano, Pineto, Roseto, Giulianova per poi dirigersi verso Teramo (per la nona volta nella storia del Giro d'Italia). 159 i chilometri in totale per una tappa pianeggiante.

I 200 corridori, in rappresentanza di venti nazioni, e con un seguito di 400 auto e 50 moto, raggiungeranno il ‘traguardo volante’ di Pescara.

Il percorso interessato dalla corsa è quello della statale adriatica che via via sarà chiusa al traffico mezz’ora prima dell’arrivo dei ciclisti e rimarrà chiusa fino ad una decina di minuti dopo il passaggio della lunghissima carovana.

Nel territorio di Pescara il Giro passerà da via Nazionale Adriatica sud, via Luigi Antonelli, strada della Bonifica, via Plauto, via Marconi, ponte Risorgimento, corso Vittorio Emanuele, via Michelangelo, via Bovio, via Nazionale Adriatica nord sino al confine con Montesilvano.

Il Traguardo Volante sarà istituito all’incrocio tra corso Umberto e corso Vittorio Emanuele, in piazza della Repubblica dove per circa 40 minuti sosterà la Carovana pubblicitaria del Giro, composta da circa 80 veicoli e che arriverà a Pescara circa un’ora prima del passaggio dei corridori e intratterrà il pubblico con la consegna di gadget.

Sempre in piazza della Repubblica saranno installate attrezzature del Giro, ossia il fotofinish, l’arco del traguardo con la torretta del Giudice, perché comunque tale Traguardo, che l’organizzazione della manifestazione ha deciso di individuare a Pescara e che è definito Volante perché la corsa prosegue senza sosta, prevede l’assegnazione di 6, 4 e 2 secondi di abbuono ai primi tre classificati, validi per la Maglia Rosa, e i primi 6 corridori riceveranno punti a scalare, da 8 a 1, che saranno validi per la classifica generale.

Gran parte del tragitto è pianeggiante e in alcuni punti costeggia il mare; proprio per questo motivo la difficoltà più grande sarà il vento proveniente lateralmente che molto probabilmente frazionerà in più gruppi i partecipanti. Come spesso succede in queste situzioni molto probabilmente si verrà a creare una formazione detta a “ventaglio” che consiste nel predisporsi in modo tale da proteggere il concorrente che segue dalle raffiche di vento.

A Tollo-Canosa è previsto il primo rifornimento (chilometro 84.7). Domani si parte invece da Tortoreto Lido alla volta di Castelfidardo, passando per Nereto, Sant'Egidio alla Vibrata, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Ancona. Il percorso è di media montagna ed ha una lunghezza complessiva di 142 km.

Le città attraversate da questa due giorni di festa saranno: Termoli, Petacciato, Petacciato Marina, San Salvo Marina, Marina di Vasto, Vasto, Santa Maria Incoronata, Lido di Casalbordino, Fossacesia Marina, Marina di San Vito, Ortona, Francavilla al Mare, Pescara, Montesilvano Marina, Silvi Marina, Pineto, Roseto, Giulianova Lido, Notaresco, San Nicolò a Tordino e per finire Teramo.

17/05/2011 9.17