Funzionari comunali a lezioni di Fisco

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1121

PESCARA. Un corso ad hoc sul Fisco per i funzionari dei Comuni di Pescara, Pineto, Mosciano Sant’Angelo, Magliano de’ Marsi e Avezzano.

L’incontro formativo, organizzato dall’Agenzia delle Entrate dell’Abruzzo, si è tenuto giovedì scorso con lo scopo di preparare i funzionari degli uffici tributi dei Comuni nell’attività di individuazione e valutazione di tutte quelle posizioni che potrebbero potenzialmente nascondere fenomeni evasivi. Il progetto formativo, che ha già coinvolto il personale dei Comuni di Chieti, San Giovanni Teatino e Francavilla al mare lo scorso 28 febbraio, nasce dal protocollo d’intesa stretto

dall’Agenzia delle Entrate con i Comuni interessati.

L’accordo prevede in primo luogo la condivisione, attraverso il canale telematico Siatel, di tutte le informazioni relative a dichiarazioni dei redditi, registrazioni di atti, dichiarazioni di successione e utenze. L’incrocio di questi dati forniti dalle Entrate con quelli in possesso dalle Amministrazioni comunali, poi, consentirà al singolo Comune di predisporre e inviare via web segnalazioni qualificate, cioè ben circoscritte, di tutte quelle notizie, dati o situazioni in grado di celare pratiche ad alto potenziale di evasione.

Le segnalazioni riguarderanno gli ambiti del commercio e professioni, dell’urbanistica e territorio, delle proprietà edilizie e patrimonio immobiliare, delle residenze fiscali all’estero e dei beni indicativi di capacità contributiva. Tutti settori di attività sui quali il Comune dispone di informazioni particolarmente dettagliate. Per questo lavoro di lettura critica dei dati e segnalazione, al Comune spetterà il 33% delle somme effettivamente riscosse in seguito agli avvisi di accertamento emessi dall’Agenzia.

Il protocollo d’intesa prevede, inoltre, l’attivazione di un tavolo di lavoro composto da funzionari altamente qualificati, dell’Agenzia e dei Comuni interessati, che avranno il compito di individuare ulteriori aree di verifica, in aggiunta a quelle previste, che risultino significative e di fornire soluzioni di problematiche complesse.

14/05/2011 10.39