LA SENTENZA

Aggressione a Chieti per giubbino, condanna a tre anni

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

115

Aggressione a Chieti per giubbino, condanna a tre anni

CHIETI.  Il tribunale di Chieti ha condannato oggi a tre anni reclusione, oltre che al pagamento di 1.000 euro di multa, un 30enne chietino, Daniele Petrelli, accusato di concorso in rapina.

I fatti contestati all'imputato, difeso dall'avvocato Marco Di Giulio, risalgono al 17 febbraio del 2015, quando nei pressi di piazza Matteotti, nel capoluogo teatino, alcune persone, per gran parte mai identificate, presero a calci e pugni un 36enne di Pescara che aveva addosso un giubbino con il logo del Pescara Calcio, impossessandosi del giubbino che conteneva 200 euro.

Un altro giovane, inizialmente imputato con Petrelli, era stato già processato e assolto per gli stessi fatti. A ricostruire l'accaduto e ad indagare è stata la Digos della Questura di Chieti. Il Tribunale ha sostanzialmente accolto le richieste del pm Giuseppe Falasca che aveva chiesto 3 anni e 650 euro di multa riconoscendo l'attenuante del danno patrimoniale di speciale tenuità.