NELLA NOTTE

Rapina aggravata in concorso: polizia Pescara arresta tre uomini

WhatsApp PdN 328 3290550

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

778

polizia notte

PESCARA. Alle 3 di stamani la Polizia di Stato a Pescara, all'altezza di via Valerio angolo via Orazio, ha proceduto all'arresto di J. S. nato in Gambia, 28 anni residente all'estero, di fatto domiciliato in Italia a Montesilvano; F. A. K. nato in Senegal, 27 anni, residente all'estero, ma di fatto domiciliato in Italia a Francavilla al Mare; M. M., nato in Senegal classe 23 anni, residente all'estero, ma di fatto domiciliato a Montesilvano. I tre sono responsabili del reato di rapina aggravata in concorso. Verso le ore 2.40, nel mentre dell'intensificata attivita' di controllo del territorio, disposta dal Questore della provincia di Pescara Francesco Misiti, il personale della Squadra Volante, veniva avvistato e contattato da un giovane di 31 anni di Francavilla al Mare il quale riferiva di essere stato percosso e di seguito derubato del suo telefono cellulare tipo smartphone. Nella circostanza, riferiva di aver trascorso la serata unitamente ad una sua amica in uno dei locali di Corso Manthone'. All'atto di riprendere la sua autovettura, che si trovava regolarmente parcheggiata in via dei Bastioni, veniva aggredito alle spalle e scaraventato con violenza a terra per essere successivamente derubato del suo telefono cellulare di cui forniva poi la descrizione.

Dopo alcuni attimi, risollevatosi da terra, notava tre giovani cittadini extracomunitari, di apparenti origini nordafricane, che si davano a precipitosa fuga a piedi nelle immediate vicinanze. Il giovane saliva prontamente a bordo del suo veicolo ed inseguiva i tre individui, per pochi metri, fino a notare il sopraggiungere dell'equipaggio della Squadra Volante, che avvistava i tre fuggitivi indicati dalla vittima del reato, e provvedeva a bloccarli. Immediatamente prima del controllo, uno dei tre individui, si disfaceva di un oggetto che teneva in mano, gettandolo sotto un'autovettura in sosta ma che veniva recuperato immediatamente dopo il controllo, e risultava essere il telefono cellulare che era stato rapinato alla vittima. Gli agenti arrestavano in flagranza di reato i tre uomini, per il reato di rapina aggravata in concorso e li conducevano presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell'autorita' giudiziaria in attesa del giudizio.